ATA, Decreto Scuola: concorso riservato, mobilità professionale, stipendi. Proposte

Stampa

Decreto scuola: è fissata per oggi 6 agosto alle 12:00, presso l’Hotel Nazionale di Roma, una conferenza stampa dei principali sindacati Istruzione e Ricerca sui temi del precariato. 

Al centro il precariato del personale scolastico ancora senza soluzione, dopo l’intesa raggiunta il 24 aprile scorso. Diverse le proposte tese alla valorizzazione del personale ATA.

Proposte personale ATA

Flc Cgil, Cisl Fsur, Uil Scuola Rua, Snals Confsal e Gilda Unams chiedono che vengano attuate misure adeguate per valorizzare complessivamente il personale ATA.

Chieste anche risorse economiche aggiuntive in vista del prossimo rinnovo contrattuale e in generale maggiori fondi per l’intero comparto Istruzione e Ricerca, sul quale si investe ancora troppo poco rispetto alla media europea.

Si tratterà, inoltre, del riavvio della mobilità professionale, ovvero delle procedure contrattuali che consentano la progressione di carriera.

Concorso riservato assistenti amministrativi FF DSGA

All’attenzione dei sindacati poi il concorso riservato agli assistenti amministrativi facenti le funzioni di DSGA, proposto dal Senatore Mario Pittoni.

Il concorso riservato si distacca dalla procedura ordinaria (Dm 863/2018 del 18 dicembre 2018) e interessa il 50% dei posti vacanti e disponibili. La proposta del presidente della Commissione Cultura al Senato consiste nella definizione di un percorso semplificato e, come detto, riservato.

Il percorso semplificato è parallelo a quello ordinario attuale e si rivolge a valorizzare il lavoro svolto dai facenti funzione negli ultimi anni, i quali hanno contribuito attivamente al funzionamento degli istituti scolastici.

Requisiti percorso semplificato

Per poter partecipare al percorso riservato e semplificato sarebbe  necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:
• essere di ruolo in qualità di assistente amministrativo presso scuola statale
• avere svolto l’incarico di facente funzione di DSGA per almeno tre anni, compreso l’anno in corso, presso scuola statale

Le due procedure, ordinaria e riservata, si svolgono contemporaneamente per coprire così il 100% dei posti in organico disponibili.

Le organizzazioni sindacali chiedono infine l’intervento del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte affinché l’intesa sia rispettata nella sua natura e si trovi una risposta alle numerose richieste del personale scolastico.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!