ATA, come iniziare a lavorare: inserimento nelle graduatorie di terza fascia nel 2021 e MAD. Requisiti e stipendio

Stampa

Come iniziare a lavorare a scuola facendo parte del personale ATA? Due possibilità: inserimento nelle graduatorie di terza fascia nel 2021 o invio delle MAD, domanda di messa a disposizione. Quali sono i requisiti necessari?

Graduatorie terza fascia ATA

E’ atteso nel 2021 il nuovo decreto per l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia ATA. Sarà possibile, per coloro che sono già inseriti in graduatoria, aggiornare il proprio punteggio e cambiare la provincia, ma sarà altresì possibile l’inserimento di coloro che non sono ancora presenti in graduatoria. Per iniziare a lavorare come personale ATA è quindi necessario entrare nelle graduatorie di terza fascia: queste si aggiornano ogni tre anni, avendo validità triennale. Per rimanere inseriti in graduatoria e avere la possibilità di essere convocati per le supplenze, è necessario aggiornare la domanda ogni triennio.

MAD

La MAD è un’istanza informale e può essere presentata in qualsiasi provincia, senza alcun limite, tramite raccomandata A/R, consegnata a mano o via mail. Si fa presente che lavorare tramite MAD per il personale ATA può essere difficoltoso, a causa dell’alto numero di aspiranti nelle graduatorie.

Requisiti

All’art. 2 del Dm 640/2017 vengono indicati i requisiti specifici per l’inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto. I titoli di studio richiesti per l’inserimento nelle graduatorie di terza fascia o per essere convocati da MAD variano a seconda del profilo professionale.

Assistente Amministrativo: diploma di maturità.

Assistente Tecnico: diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale.

Cuoco: diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina.

Infermiere: laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido normativa per l’esercizio della professione di infermiere.

Guardarobiere: diploma di qualifica professionale di Operatore della moda.

Addetto alle aziende agrarie: diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico; operatore agro industriale; operatore agro ambientale.

Collaboratore Scolastico: diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/ o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

Hanno titolo all’inclusione nella terza fascia delle graduatorie di circolo e di istituto gli aspiranti che abbiano prestato almeno 30 giorni di servizio, anche non continuativi, in posti corrispondenti al profilo professionale richiesto.

Stipendio ATA

In base alla tabella elaborata dalla Flc Cgil che riporta la retribuzione iniziale mensile lorda al 01/03/2018, data in cui è avvenuta la rideterminazione in base a quanto previsto dal CCNL 2016/18, lo stipendio lordo mensile del personale ATA ammonta a quanto di seguito indicato:

Stampa
Pubblicato in ATA

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa