ATA, collaboratori scolastici: poche assunzioni, 50% dei posti a supplenza. Analisi dati provinciali

di Ilenia Culurgioni
ipsef

item-thumbnail

Le immissioni in ruolo di collaboratori scolastici sono in totale 4.574 su 10.724 posti  disponibili: ne restano liberi 6.150.

Il contingente di assunzioni a tempo indeterminato di personale ATA per l’anno scolastico 2019/2020, autorizzato dal decreto ministeriale numero 725 del 7 agosto, ammonta a 7.759 unità.

Nello specifico, 7.646 sono le assunzioni, mentre 113 posti interi corrispondono a 226 trasformazioni di contratti a tempo parziale degli ex co.co.co. appartenenti ai profili di assistenti amministrativi e tecnici: totale contratti 7.872.

Analisi immissioni in ruolo ATA

Su un totale nazionale di 17.007 posti disponibili, le immissioni in ruolo del personale ATA autorizzate dal MEF sono state così ripartite:

assistenti amministrativi: disponibilità per 4.283 unità, contingente di nomina 2.242, avanzano 2.041 posti (più 219 contratti trasformati per ex co.co.co.)
assistenti tecnici: disponibilità per 1.672 unità, contingente di nomina 809, ne avanzano 863 (più 7 contratti trasformati per ex co.co.co.)
collaboratori scolastici: disponibilità per 10.724 unità, contingente di nomina 4.574, avanzano 6.150 posti
cuochi: disponibilità per 146 unità, contingente di nomina 8, avanzano 138 posti
addetti aziende agrarie: disponibilità per 94 unità, contingente di nomina 1, avanzano 93 posti
guardarobieri: disponibilità per 88 unità, contingente di nomina 12, avanzano 76 posti
infermieri: nessun contingente di nomina, il MEF ha decurtato 2 posti perché in soprannumero
DSGA: 760 posti certificati ma accantonati, destinati al concorso

Le assunzioni vengono effettuate sul regolare turn over, corrispondendo alle cessazioni del personale al 1° settembre 2019.

Giuridicamente le assunzioni hanno decorrenza dal 1° settembre 2019 ed economica dalla data di effettiva presa di servizio (art.1/2 Dm 725 del 7 agosto 2019).

La ripartizione provinciale viene fatta proporzionalmente in base alla disponibilità dell’organico di fatto.

Collaboratori scolastici

Dai dati sopra riportati emerge uno squilibrio particolare tra i posti liberi e vacanti e i ruoli per ciò che riguarda il profilo professionale del collaboratore scolastico.

Andando poi ad analizzare le singole province, la distribuzione dei posti per provincia dei collaboratori scolastici è la seguente (riportiamo solo alcuni dati in ordine decrescente):

Milano: 314 su 740 posti disponibili
Roma: 288 su 679 posti disponibili
Torino: 233 su 547 posti disponibili
Napoli: 140 su 329 posti disponibili
Bologna: 119 su 278 posti disponibili
Brescia: 109 su 256 posti disponibili
Modena: 104 su 244 posti disponibili
Firenze: 100 su 244 posti disponibili
Vicenza: 88 su 205 posti disponibili
Padova: 87 su 203 posti disponibili

Sul totale nazionale oltre il 57% dei posti destinati ai collaboratori scolastici resta scoperto, mentre si copre circa il 42%.

Un dato inferiore rispetto agli altri profili professionali: il contingente di nomina per gli assistenti amministrativi è di circa il 52%, quello per gli assistenti tecnici ammonta al 48%, per entrambi i profili all’incirca la metà.

Compensazioni provinciali

Tuttavia, sono previste le compensazioni a livello provinciale fra i vari profili della stessa area professionale o dell’area inferiore (si veda ad es. la nota dell’8 agosto 2019 dell’Ufficio Scolastico di Roma, in cui si recuperano 103 posti di collaboratore scolastico).

Per tale ragione, i ruoli dei collaboratori scolastici possono essere, anche se di poco, superiori rispetto al previsto.

Le supplenze

I posti che rimangono scoperti dovranno essere coperti con supplenza.

Supplenze ATA: convocazione, accettazione della nomina, sanzioni

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione