ATA, collaboratori scolastici ex ditte pulizia titolari nella scuola di assunzione

ATA, collaboratori scolastici ex lavoratori delle ditte di pulizia diventano titolari nelle scuole di assunzione nel 2019/20.

Ne avevamo già parlato in Ex LSU e Co.Co.Co transitati su posti ATA, firmato contratto per mobilità. Non necessaria domanda per sede definitiva. I dettagli

Ipotesi CCNI

Il Ministero e i sindacati (tranne la Uil), come già riferito, hanno sottoscritto l’Ipotesi di CCNI sulla mobilità riguardante sia i collaboratori scolastici assunti il 1° marzo, in seguito al processo di internalizzazione dei lavori di pulizia nelle scuole, sia gli ex COCOCO assunti nel 2018/19.

CS titolari nelle scuole di assunzione

Così leggiamo nell’articolo 1, comma 3, dell’Ipotesi di CCNI:

Al fine di assicurare la regolare prosecuzione del servizio scolastico ed il contemporaneo svolgimento delle operazioni connesse alla procedura selettiva nazionale ed alla mobilità del personale ATA, al personale immesso in ruolo a decorrere dall’a.s. 2019-2020 nel profilo professionale di collaboratore scolastico sulla base della procedura selettiva di cui articolo 58, comma 5 ss., del decreto legge n. 69 del 2013 è attribuita la titolarità presso l’istituzione scolastica su cui è stata effettuata l’assegnazione all’atto dell’assunzione in servizio.

I collaboratori scolatici, ex lavoratori delle cooperative che si occupavano delle pulizie nelle scuole, diventano dunque titolari nelle scuole in cui sono in servizio nel corrente anno scolastico.

Pertanto, non devono presentare domanda di mobilità per avere assegnata la sede si titolarità, come avviene per il resto del personale ATA, collaboratori scolastici compresi.

Assunzioni nazionali e Mobilità straordinaria

L’assegnazione della sede di titolarità nella scuola di assunzione, come leggiamo nel sopra riportato articolo 1/3, avviene al fine di assicurare:

Ricordiamo che la procedura di assunzione a livello nazionale e la mobilità straordinaria una tantum sono previste dal decreto n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019.

Dedicheremo un apposito articolo alla mobilità straordinaria.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia