ATA CO.CO.CO. assunti in part-time, Miur: scelta obbligata per evitare soprannumerari

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella giornata di ieri, si è svolto un incontro Miur-sindacati avente per oggetto la stabilizzazione del personale Co.Co.Co. , facenti funzione di assistenti amministrativi e tecnici. 

Ricordiamo che il concorso, previsto dalla legge di Bilancio, si è già svolto ed è stata già pubblicata la graduatoria definitiva.

Motivo dell’incontro

Nel corso dell’incontro, l’amministrazione ha chiarito ai sindacati i motivi per cui il suddetto personale viene assunto con contratto part-time al 50% dell’orario (dal 1° settembre 2018).

Chiarimenti

Il Miur ha affermato che l’assunzione in part-time è determinata dalla capienza dei posti in organico dove sono già presenti i predetti COCOCO, al fine di evitare soprannumerari tra assistenti amministrativi di ruolo.

La norma di riferimento, come riferisce la Flc Cgil, è l’art. 4, comma 5 del DPR 119/2009, che prevede il 50% il congelamento del posto in presenza di un Co.Co.Co.  In caso di nr. dispari nella scuola, si arrotonda all’unità superiore.

Assegnazione sede di servizio

I vincitori del concorso saranno assegnati in base alla sede dove presteranno servizio sino al 31 agosto p.v.

La scelta della sede (scuola) provinciale,  tra i posti accantonati, avverrà secondo l’ordine di graduatoria.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione