ATA, assistenza in bagno e cura igiene personale ad alunni infanzia e primaria sarà compito del collaboratore scolastico. Novità CCNL 2019-21

WhatsApp
Telegram

Una novità di non poco conto, seppure scritta tra altre mansioni già note del collaboratore scolastico, arriva dal nuovo CCNL firmato all’Aran il 18 gennaio. Nell’allegato A, declaratoria delle aree del sistema di classificazione del personale ATA- settore scuola, nel mansionario dei CS è presente anche l’assistenza nell’uso dei bagni e nella cura dell’igiene personale dei bambini dell’infanzia e della primaria.

Nella parte sulle specifiche professionali del collaboratore scolastico il CCNL riporta:

Esegue, nell’ambito di specifiche istruzioni ricevute e con responsabilità connessa alla corretta esecuzione del proprio lavoro, attività caratterizzata da
procedure ben definite che richiedono preparazione non specialistica.

È addetto ai servizi generali della scuola quali, a titolo esemplificativo:
– accoglienza e sorveglianza nei confronti degli alunni- nei periodi immediatamente antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche, nel cambio dell’ora o nell’uscita dalla classe per l’utilizzo dei servizi e durante la ricreazione – e del pubblico;
– pulizia dei locali, degli spazi scolastici, degli arredi e delle pertinenze;
– vigilanza sugli alunni, compresa l’ordinaria vigilanza e l’assistenza necessaria durante il pasto nelle mense scolastiche e, nelle scuole dell’infanzia e primaria, nell’uso dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale;
– custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici;
– collaborazione con i docenti.

Al fine di rendere effettivo il diritto all’inclusione scolastica, presta ausilio materiale non specialistico agli alunni con disabilità nell’accesso dalle Aree
esterne alle strutture scolastiche, all’interno e nell’uscita da esse, nonché nell’uso dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale.

Oltre all’ausilio materiale nell’utilizzo dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale per gli alunni con disabilità, mansione già prevista precedentemente, il collaboratore scolastico dovrà prestare assistenza agli alunni di infanzia e primaria.

Nel CCNL 2006-2009 si prevedevano le seguenti mansioni:

Esegue, nell’ambito di specifiche istruzioni e con responsabilità connessa alla corretta esecuzione del proprio lavoro, attività caratterizzata da procedure ben definite che richiedono preparazione non specialistica. E’ addetto ai servizi generali della scuola con compiti di accoglienza e di sorveglianza nei
confronti degli alunni, nei periodi immediatamente antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche e durante la ricreazione, e del pubblico; di pulizia dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi; di vigilanza sugli alunni, compresa l’ordinaria vigilanza e l’assistenza necessaria durante il pasto nelle mense scolastiche, di custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici, di collaborazione con i docenti. Presta ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell’accesso dalle aree esterne alle strutture scolastiche, all’interno e nell’uscita da esse, nonché nell’uso dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale anche con riferimento alle attività previste dall’art. 47.

Le norme previste dal titolo IV, Capo I, relativo al nuovo ordinamento professionale ATA entreranno in vigore il 1° maggio 2024.

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario