Ata, 40mila posti tagliati e istituti privi di sicurezza: Anief chiede di reintegrarli con un emendamento al DL Sostegni ter

WhatsApp
Telegram

Anief – L’emergenza Covid ha fatto emergere i “buchi” tra il personale docente, ma anche tra gli amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici: è fondamentale, in vista dell’avvio del prossimo anno, cancellare l’articolo 1, comma 3, del D. P. R. 22 giugno 2009, n. 119, che ha spazzato via oltre 40mila posti di Ata nella scuola. In caso contrario verrebbe meno l’efficienza e la sicurezza delle istituzioni scolastiche. A chiederlo ai senatori della VI Commissione, anche in audizione, è il sindacato Anief, con un emendamento al decreto 2505 Sostegni ter.

L’EMENDAMENTO PRESENTATO

ORGANICI ATA

All’articolo 19, al comma 3 inserire il seguente comma:
“A partire dall’anno scolastico 2022/23, per la formulazione degli organici del personale ATA è ripristinata la normativa previgente a quanto disposto dall’articolo 1, comma 3, del D. P. R. 22 giugno 2009, n. 119.”

Motivazione: in vista dell’avvio del prossimo anno scolastico occorre ripristinare i posti del personale ATA la cui consistenza di organico è stata ridotta, al fine di garantire l’efficienza e la sicurezza delle istituzioni scolastiche.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio