ATA, 31 marzo scaduti contratti collaboratori scolastici assunti su posti scoperti lavoratori pulizie. Avvio mobilità straordinaria ex LSU

Stampa

Personale ATA: dopo l’assunzione dei lavoratori pulizie come collaboratori scolastici su posti accantonati i posti rimasti scoperti sono stati attribuiti con supplenza breve al 31 marzo.

Sono scaduti ieri, 31 marzo, i contratti stipulati per la copertura dei posti non coperti, dopo le assunzioni dei lavoratori delle ditte appaltatrici di pulizia negli istituti scolastici.

Le nomine dei lavoratori stabilizzati hanno avuto decorrenza giuridica dal 1° marzo 2020 , con presa di servizio dal 2 dello stesso mese.

Come indicato dalla circolare n. 4571 del 2 marzo 2020 i posti scoperti sono stati assegnati dai dirigenti scolastici al personale presente in graduatoria tramite supplenze temporanee ma soltanto fino a ieri 31 marzo, perché è previsto l’imminente avvio della fase di ricollocamento, in ambito nazionale, del personale risultato in soprannumero durante la prima fase delle operazioni di internalizzazione (dl 69/2013, art. 58 comma 5-quater).

Avvio mobilità straordinaria per lavoratori ex LSU

La FLCGIL comunica che è pronta per la sottoscrizione una bozza di testo finale di ipotesi di CCNI

La mobilità straordinaria – scrive la FLCGIL – dovrà essere preceduta dalla predisposizione di una graduatoria nazionale per collocare, sui posti eventualmente residuati dall’esito della procedura selettiva conclusasi il 1° marzo, i sovrannumerari in provincia e i destinatari di assunzioni part-time che non sono soddisfatti del tempo parziale.

ATA, assunzione nuovi collaboratori scolastici: riorganizzazione lavoro, controllo documentazione, periodo di prova

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur