ATA 24mesi Graduatorie Permanenti: un assistente amministrativo può inserirsi anche come collaboratore scolastico

di redazione

item-thumbnail

Un assistente amministrativo, che abbia raggiunto il servizio utile per l’inserimento nella graduatoria ATA 24 mesi può inserirsi a richiesta anche nel profilo di Collaboratore scolastico. 

Una nostra lettrice chiede

Sono una vostra lettrice vorrei cortesemente chiarimenti su seguente situazione: sono iscritta nella graduatoria di 1^ fascia personale ATA avendo maturato servizio (24 mesi) solo profilo Assistente Amministrativo. Pertanto, il presente servizio è valevole anche per una eventuale l’iscrizione alla graduatoria  1^ fascia ATA profilo Collaboratore Scolastico. Resto in attesa di una cortese risposta sul vostro sito. Ringrazio e saluto.

di Giovanni Calandrino – la risposta è positiva. Il requisito d’accesso nelle graduatorie permanenti del personale ATA è l’anzianità di servizio di almeno due anni.

Ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi (le frazioni di mese vengono tutte sommate e si computano in ragione di un mese ogni trenta giorni e l’eventuale residua frazione superiore a 15 giorni si considera come mese intero).

Prestato in posti corrispondenti al profilo professionale cui si richiede l’accesso. E/o in posti corrispondenti a profili professionali dell’area del personale ATA statale della scuola immediatamente superiore a quella del profilo cui si concorre.

Cosa s’intende per “profili dell’area immediatamente superiore”?

Significa che: un Assistente Amministrativo o Assistente Tecnico o Cuoco o Infermiere o Guardarobiere, oltre a includersi al profilo professionale cui concorre, può inserirsi anche come Addetto alle Aziende Agrarie o Collaboratore Scolastico, perché profili immediatamente inferiori.

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads