ATA 24 mesi, come avverrà valutazione domande. Cosa chiedono i sindacati

Stampa

ATA 24 mesi: valutazione domande. Come avverrà in seguito ad emergenza coronavirus?

Bandi e domande

Il Ministero ha avviato la procedura che condurrà all’aggiornamento delle graduatorie provinciali permanenti del personale ATA (24 mesi), da cui si attinge per le assunzioni in ruolo e per gli incarichi di supplenza al 30 giugno e al 31 agosto.

Gli Uffici scolastici regionali, come si legge nella nota ministeriale, dovranno indire la procedura concorsuale per soli titoli entro il prossimo 10 aprile. Saranno i bandi a indicare le date di scadenza di presentazione delle domande.

Valutazione domande

Il Ministero, alla luce dell’emergenza coronacvirus, ha previsto quanto segue:

Si evidenzia che il DPCM 9 marzo 2020, a seguito dell’evolversi della situazione epidemiologica del COVID 19, ha esteso a tutto il territorio nazionale l’articolo 1, comma 1, lett. m), del DPCM 8 marzo 2020, con il quale si sospendono “…. le procedure concorsuali pubbliche e private ad esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati è effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica; …”. È pertanto rimessa alla discrezionalità delle SS.LL. l’assunzione delle determinazioni più opportune per procedere alla valutazione delle domande con modalità a distanza o, in caso contrario, garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. 

Gli Uffici, dunque, dovranno valutare le domande con modalità a distanza, quindi ricorrendo al lavoro agile o in presenza ma garantendo la sicurezza dei funzionari, che dovranno operare stando ad un metro di distanza.

Quanto scritto nella nota si lega anche alla direttiva n. 2/2020 del Ministro per la Pubblica Amministrazione che, in applicazione dell’articolo 1, comma 1, del DPCM 9 marzo 2020 (che estende all’intero nazionale le misure di cui all’art. 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020). ha sospeso tutti i concorsi pubblici, esclusi:

  1. le procedure che prevedono la valutazione dei candidati su basi curriculari ovvero in modalità telematica;
  2. i concorsi per il personale sanitario, ivi compresi gli esami di Stato e di abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo;
  3. i concorsi per il personale della protezione civile.

Il concorso per soli titoli ATA rientra nel punto 1 sopra riportato.

Sindacati chiedono rinvio

Sulla procedura ATA, così come sulle altre attività amministrative, sono intervenuti i sindacati FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola Rua, SNALS Confsal e GILDA Unams, chiedendone il rinvio:

Tanto premesso, si chiede di interrompere ogni attività amministrativa legata alla mobilità, alle graduatorie dei 24 mesi ed ogni altra attività di gestione del personale che richieda consulenza e informazioni che gli Uffici scolatici non possono dare, anche in considerazione del fatto che le sedi sindacali non possono svolgere alcuna azione di supporto per la chiusura totale cui sono soggette le loro attività.

La richiesta di rinvio discende dal fatto che gli aspiranti non possono avere la consulenza degli uffici né dei sindacati, essendo le loro sedi chiuse, considerata l’attività svolta.

La medesima richiesta di rinvio è giunta anche dal sindacato Anief.

I nostri articoli sull’aggiornamento delle graduatorie provinciali permanenti ATA:

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!