AstraZeneca, la Regione Piemonte sospende lotto ABV5811 del vaccino a titolo precauzionale dopo morte di un docente

Stampa

La Regione Piemonte sospende un lotto del vaccino AstraZeneca a titolo precauzionale dopo il decesso di un insegnante in attesa degli esiti dei riscontri per verificare l’eventuale nesso di causa.

In un primo momento la Regione aveva interrotto l’intera campagna vaccinale legata ad AstraZeneca. Dopo le prime valutazioni si è deciso di sospendere la somministrazione delle dosi di un solo lotto, quello di cui il docente, originario di Biella, ha ricevuto una dose. Si tratta del lotto ABV5811.

Vaccino Astrazeneca, Palù: “Non c’è nessun rischio. C’è molta emotività. Nessun nesso causale con decessi”

 

 

Il lotto è stato individuato e proseguono ora regolarmente le somministrazioni di vaccini AstraZeneca appartenenti a lotti diversi, in attesa delle decisioni dell’Aifa e della Commissione piemontese per la farmaco vigilanza, che è stata già convocata.

Intanto, dopo la notizia nei giorni scorsi del ritiro di un lotto di  AstraZeneca, anche in Piemonte si sono verificati casi di persone che  hanno rinunciato a farsi inoculare questo vaccino. A quanto si  apprende, sarebbe compresa tra il 10 e il 20% la percentuale di coloro che dovevano sottoporsi al vaccino e che avrebbero rifiutato.

AstraZeneca, continuano le indagini per eventuali collegamenti con decessi

Continuano le indagini per accertare eventuali collegamenti tra la somministrazione di alcuni lotti del vaccino AstraZeneca, sospesi in via precauzionale in molti paesi, ed alcuni decessi e patologie. Si tratta di 560mila dosi di cui 250mila destinate all’Italia. Intanto l’Oms ha rassicurato che non c’è motivo per non usare più il vaccino AstraZeneca. ed anche l’Agenzia europea per il farmaco, ha chiarito che i benefici sono superiori ai rischi.

La vicenda del ritiro del lotto AstraZeneca non deve, secondo il virologo Massimo Galli, farci perdere di vista che “il vaccino ha dato comunque una prestazione più che sufficiente per garantire una risposta immunitaria alla grande maggioranza delle persone giovani e sane o alle meno giovani, ma in buona salute. Personalmente, se non avessi fatto già la vaccinazione, e se, con le informazioni attuali, mi avessero proposto oggi di fare il vaccino AstraZeneca, l’avrei fatto senza esitazione”.

PIANO VACCINALE 

Ecco la video guida con i punti salienti del piano vaccinale

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…