AstraZeneca, autopsia prof di Biella: problema cardiaco improvviso, nessuna apparente correlazione con vaccino

Stampa

Un problema cardiaco improvviso: sembrerebbe questa la causa della morte di Sandro Tognatti, il professore di clarinetto 57enne deceduto domenica a diciassette ore dalla prima dose del vaccino AstraZeneca.

Durante l’autopsia, secondo le prime informazioni, non sarebbe emerso nessun segno che permetta di collegare la morte alla vaccinazione.  A chiarire un’eventuale correlazione o meno dovranno, infatti,  essere gli esami istologici che saranno effettuati nei prossimi giorni.

Nota della Procura di Biella

“Dall’autopsia eseguita oggi su Sandro  Tognatti, l’insegnante biellese 57enne  deceduto domenica nella sua abitazione di Cossato alcune ore dopo essere stato sottoposto a  vaccinazione anticovid ”non è pervenuta ancora alcuna risposta  ufficiale, né ufficiosa, al quesito formulato. La complessità dell’incarico conferito, unitamente al necessario espletamento di  accertamenti specialistici che richiedono il coinvolgimento di  ulteriori consulenti tecnici , richiedono particolari tempistiche,  tecniche e procedimentali, che devono essere imprescindibilmente  rispettate, al fine di ottenere riscontri oggettivi ed incontrovertibili”.

Vaccino covid, Aifa vieta temporaneamente utilizzo Astrazeneca in tutta Italia. Speranza: “Attendiamo chiarimenti dell’Ema”

Vaccino covid, trattenuta stipendiale in caso di assenza per effetti collaterali. Granato: “Rispetto per il personale” [INTERROGAZIONE PARLAMENTARE]

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile