Assurdo bandire concorsi e mobilità in piena emergenza Coronavirus. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Nicola Santoro – Sono un precario di Salerno che dall’a.s. 2013/2014 insegna in Toscana passando, a settembre, ogni anno, con l’incognita di trovare una cattedra disponibile in Matematica

e trovo assurdo che in questa fase oltre che di emergenza ma anche di catastrofe di morti e con l’incognita di quando si potrà uscire dalle case per ritornare ad una vita che non sarà più quella prima del Coranavirus, che la Ministra Azzolina continui nel suo assurdo percorso e convincimento che la scuola sia portata avanti dal merito che potrà rivelarsi solo dalla sua ostinata volontà di bandire i concorsi.

Nell’emergenza la Protezione Civile seleziona medici e infermieri immediatamente ed è assurdo invece che per la scuola si continui a lavorare come se il Coronavirus non esistesse, costringendoli a lavorare gli attuali docenti con la DaD senza le necessarie strutture, di bandire la mobilità, di bandire i concorsi: TUTTO QUESTO È SEMPLICEMENTE ASSURDO

Stampa

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora