Assunzioni sostegno, Valditara potrebbe “pescare” dalle GPS come negli ultimi 2 anni. Le ipotesi

WhatsApp
Telegram

Quello del sostegno per il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, rappresenterebbe un tema centrale. Compreso l’incremento degli insegnanti specializzati da assumere in ruolo. Nelle manovre che si studiano per le prossime immissioni in ruolo non si esclude la possibilità di ripetere anche questa estate la procedura di assunzione dalla prima fascia delle GPS sostegno.

Dunque, in attesa di capire se e quando partirà la procedura riservata di assunzione sui posti di sostegno residuati dalle annuali immissioni in ruolo (ivi compresa la Call veloce), prevista dall’articolo 1, comma 980, della legge n. 178/2020, si fa largo l’ipotesi di riproporre il meccanismo introdotto con l’articolo 59, comma 4 del decreto 73/2021, che appunto ha permesso nel 2021 e 2022 di poter assumere direttamente gli insegnanti dalle graduatorie del sostegno.

Assunzioni da GPS sostegno

Il percorso prevede l’assunzione dalla prima fascia delle GPS con inizialmente un contratto a tempo determinato, trasformato in seguito ad indeterminato dopo però il superamento dell’anno di formazione e prova e di un esame disciplinare, valutato da una commissione esterna.

E se il Ministro Valditara, all’interno del suo piano di assunzioni annunciato, dovesse decidere di puntare nuovamente su questo impianto, ci sarebbero decine di migliaia di insegnanti interessati.

Lo scorso anno le Gps di prima fascia del sostegno, ricorda Italia Oggi, nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria nel 2022 vedevano rispettivamente 9,7 mila e 18,5 mila posizioni occupate.

Per quel che riguarda la scuola secondaria di primo e di secondo grado invece le posizioni occupate erano 14,3 mila e 22,4 mila.

A livello regionale, poi, le graduatorie più affollate erano quelle della Campania (10 mila posizioni in tutto), Lazio (9 mila), Puglia (7,2 mila) e Sicilia (11,5 mila) e, considerato lo scarso numero di posti vacanti e disponibili, probabilmente anche per le assunzioni del prossimo anno la situazione sarà uguale.

Come abbiamo scritto in precedenza, il Ministero dell’Istruzione si sta muovendo su tre fronti: ottenere una proroga di almeno un anno dalle autorità europee, definire con certezza la composizione del target di 70mila docenti da assumere e garantire un avvio ordinato dell’anno scolastico. Nel frattempo, il Ministero ha avviato un importante piano di assunzioni di personale docente, che dovrebbe avere effetti già per il prossimo anno.

In realtà, l’ipotesi sarebbe proprio quella, per quanto riguarda quest’anno, di proporre proprio l’assunzione da Gps di prima fascia non solo per il sostegno ma anche per i posti comuni. Proposta che adesso dovrà essere dunque analizzata ed eventualmente, messa nero su bianco.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€