Assunzioni. Puglisi: criticità per infanzia e primaria per ingresso in GaE di “abilitati ex lege”

WhatsApp
Telegram

Le file dei docenti inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento si ingrossa per l’inserimento in seguito a ricorso di personale in possesso del diploma magistrale abilitante conseguito entro l’a.s. 2001/02. Ma, avvertono dal Ministero, qualche giudice comincia a cambiare idea.

Il tema è delicato, riferisce Francesca Puglisi responsabile scuola del PD a IlSole24Ore, “con tutti questi abilitati ex lege potrebbero esserci criticità a infanzia e primaria” rifererendosi alle immissioni in ruolo e all’obiettivo di svuotare le Graduatorie ad esaurimento.

“Il Governo Renzi aveva intrapreso la strada giusta. Attenzione adesso nei prossimi concorsi a non penalizzare giovani e laureati”

Per quanto riguarda la modifica dell’orientamento da parte dei giudici, la parola passa adesso al Consiglio di Stato. Inserimento in GaE diplomati magistrale, Tar respinge alcuni ricorsi. Anief: motivazioni contraddittorie, parola passa a Consiglio di Stato

Nell’a.s. 2017/18 in ogni caso le immissioni in ruolo si svolgeranno secondo la modalità che prevede il 50% delle nomine da GaE e il 50% dalle graduatorie di merito, con recupero dei posti assegnati in più alle GaE nel 2016 perchè le graduatorie del concorso non erano ancora pronte.

Immissioni in ruolo: e i precari ancora in GaE? Come avverranno nomine dell’a.s.2017/18

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro