Assunzioni precari infanzia da concorso 2012: domanda tra fine luglio e inizio agosto, la maggior parte dei posti in Emilia, Lombardia e Veneto

Stampa

Il Ministero è pronto a pubblicare il decreto attuativo previsto dalla legge 89/2016 per l'immissione in ruolo dei docenti ancora presenti nelle graduatorie di merito dell'infanzia del concorso a cattedra 2012.

Il Ministero è pronto a pubblicare il decreto attuativo previsto dalla legge 89/2016 per l'immissione in ruolo dei docenti ancora presenti nelle graduatorie di merito dell'infanzia del concorso a cattedra 2012.

La legge ha disposto infatti che fino alla pubblicazione delle graduatorie del concorso 2016 (e dunque probabilmente non in tempo per il 2016/17 in alcune regioni), sarà possibile utilizzare ai fini delle immissioni in ruolo le graduatorie di merito del concorso 2012 per l'infanzia.

Le assunzioni sono limitate al 50% dei posti disponibili per i ruoli e interessano quelle regioni in cui sono ancora presenti tali graduatorie.

I docenti inclusi nelle graduatorie del concorso del 2012 che non siano assunti nella loro regione, potranno presentare domanda volontaria per essere assunti nelle altre regioni indicando l'ordine delle stesse. Chi presenta la domanda di assunzione nelle altre regioni e non accetta la proposta di nomina sarà definitivamente cancellato sia dalla graduatoria del concorso che da quella ad esaurimento (qualora vi sia inserito)

La quota riservata alle assunzioni nelle altre regioni non può superare il 15% dei posti disponibili.

Al termine delle assunzioni per il 2016/2017 le graduatorie del concorso 2012 sono soppresse.

Tempistica. Probabilmente la domanda potrà essere presentata tra fine luglio e primi di agosto.

Le modalità. Nelle Regioni dove è ancora presente la graduatoria di merito del concorso 2012 (Abruzzo, Lazio, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia), la ripartizione dei posti destinati alle assunzioni sarà al 50% tra concorso 2012 e graduatorie ad esaurimento.

Nelle altre regioni alle graduatorie ad esaurimento sarà assegnato l'85% dei posti e il rimante 15% sarà destinato all'assegnazione su base nazionale degli inclusi nelle graduatorie di concorso di altre regioni che non siano stati assunti nelle stesse.

Le assunzioni avverranno in due fasi.

  • una prima fase regionale che riguarderà sia le Graduatorie ad esaurimento che le Graduatorie di Merito  con aliquota rispettiva del 50%
  • una fase nazionale nella quale gli aspiranti inseriti nelle GM del 2012 esprimono tutte le restanti 17 regioni in ordine di preferenza.

Alla fine dell'intera procedura le graduatorie del concorso saranno soppresse mentre resteranno in vigore le GAE, fino ad esaurimento.

Chi presenterà domanda per partecipare alla procedura di reclutamento, se inserito anche nella  GAE ne sarà depennato e dovrà  accettare il posto.

Chi non presenta domanda resta inserito nelle GAE.

Gli eventuali posti residui tornano alle GAE.

Coloro che saranno assunti nella fase regionale verranno automaticamente depennati dalla procedura nazionale.

Posti disponibili. Al momento si hanno ancora dati parziali, in quanto potrebbero esserci dei passaggi di ruolo nelle fasi della mobilità ancora da pubblicare.

Gli unici dati disponibili:

Docenti ancora inseriti in GaE: 23.000

Docenti ancora inseriti nelle GM del concorso 2012: 1700

Posti liberi ad oggi : circa 5000 (3.500 comuni e 1500 di sostegno)

Risultano oltre 1700 aspiranti concentrati nelle regioni Lazio Campania Abruzzo Calabria Puglia e Sicilia.

I posti – più di 3.000 – si concentrano, invece, nelle regioni Lombardia Emilia e Veneto.

La procedura esclude chi è già di ruolo, tranne i docenti di IRC che invece, come per il piano straordinario assunzionale, possono partecipare.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata