Assunzioni per ruolo GPS sostegno 2023, mini call veloce: chi può presentare domanda e chi no

WhatsApp
Telegram

Dopo lo scorrimento delle GPS sostegno prima fascia e relativo elenco aggiuntivo, in caso residuino ulteriori posti disponibili, si svolge la mini call veloce. Ecco chi non può partecipare.

Incarichi per ruolo

Terminate le operazioni di immissioni in ruolo ordinarie (salvo eventuali surroghe), è in corso lo scorrimento delle GPS sostegno prima fascia e relativo elenco aggiuntivo per l’assegnazione degli incarichi finalizzati al ruolo, procedura straordinaria prevista dal DL n. 44/2023 convertito in legge n. 74/23.

Nelle province in cui ci saranno ancora posti disponibili si svolgerà una mini call veloce per coprire i predetti posti, assumendo gli aspiranti in province diverse da quelle di inclusione in graduatoria.

Mini call veloce

Cos’è

La procedura si propone la finalità di coprire gli eventuali posti di sostegno rimasti vacanti, dopo lo scorrimento delle GPS sostegno I fascia e relativo elenco aggiuntivo, assumendo gli aspiranti inclusi nelle predette graduatorie in territori diversi da quelli di pertinenza delle medesime graduatorie. Così ad esempio: un aspirante incluso nelle GPS sostegno I fascia della provincia X, può essere assunto nella provincia Z sempre su posto di sostegno.

Domande

Le domande di partecipazione alla procedura si presentano dalle ore 09.00 del 9 agosto alle ore 09.00 dell’11 agosto 2023, tramite Istanze Online. Nella domanda gli aspiranti:

  • possono scegliere una o più province di partecipazione, purché appartenenti alla medesima regione;
  • non possono scegliere la provincia di inclusione in GPS, mentre possono scegliere altre province della medesima regione in cui è ubicata quella (provincia) di inserimento in GPS.

I posti a disposizione

Ecco i posti disponibili per provincia [IN AGGIORNAMENTO]

Requisiti

Come leggiamo nell’articolo 4/6 del DM n. 119/2023, per partecipare alla mini call veloce, gli aspiranti:

  • devono essere inseriti nelle GPS sostegno I fascia e relativo elenco aggiuntivo a pieno titolo;
  • devono aver partecipato alla procedura dell’assegnazione degli incarichi finalizzati al ruolo nella provincia di inclusione nelle GPS prima fascia sostegno/elenco aggiuntivo;
  • non devono aver ricevuto una proposta di incarico nella provincia di inclusione;
  • non devono essere stati rinunciatari, secondo quanto indicato nell’articolo 4, comma 4, del DM 119/2023.

Chi non può partecipare alla mini call veloce

Come si evince anche da quanto sopra riportato, non tutti gli aspiranti inclusi in GPS sostegno I fascia e relativo elenco aggiuntivo possono partecipare alla mini call veloce. Nello specifico, non possono partecipare alla procedura gli aspiranti:

  • inclusi in GPS prima fascia sostegno o nel relativo elenco aggiuntivo con riserva di riconoscimento del titolo di specializzazione conseguito all’estero (per tali aspiranti il DL 44/2023 ha introdotto delle specifiche misure);
  • che non abbiano partecipato alla procedura di assunzione straordinaria nella provincia di inclusione;
  • che abbiano partecipato alla procedura di assunzione straordinaria nella provincia di inclusione e abbiano rinunciato all’incarico ottenuto;
  • che abbiano partecipato alla procedura di assunzione straordinaria nella provincia di inclusione e abbiano rinunciato in quanto non hanno espresso alcune sedi (o meglio non hanno espresso tutte le sedi; i cosiddetti rinunciatari per le sedi non espresse);
  • che non sono riusciti ad inserirsi in tempo utili nelle GPS 2022/24;
  • che, nel corso dell’a.s. 2022/23, hanno chiesto il depennamento dalle GPS (depennamento che vige per l’intero periodo di vigenza delle GPS), al fine di poter ottenere un incarico di supplenza tramite MAD.

Articolazione procedura straordinaria

Per completezza di informazione, ricordiamo che, come per gli aspiranti assunti nella provincia di inclusione in GPS, anche per gli assunti con la mini call veloce, la procedura si articolerà nella maniera di seguito indicata:

  • nell’a.s. 2023/24, assunzione a tempo determinato (con contratto al 31/08) e svolgimento dell’anno di prova (il cui mancato superamento ovvero rinvio determinano la reiterazione dello stesso);
  • svolgimento, innanzi al Comitato di valutazione, di una lezione simulata (il cui mancato superamento comporta la decadenza dalla procedura);
  • superati anno di prova e lezione simulata, assunzione a tempo indeterminato e conferma in ruolo, con decorrenza giuridica dalla data di inizio del servizio con contratto a tempo determinato (quindi dalla data di inizio del servizio dall’a.s. 2023/24), nella medesima istituzione scolastica presso cui hanno prestato servizio a tempo determinato.

Supplenze docenti 2023/2024, si parte dal sostegno per il ruolo da GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri