Assunzioni, in Lombardia quasi 26 mila ruoli ma mancano i docenti nelle graduatorie concorsuali

Stampa

Più di 112 mila posti a livello nazionali destinati alle immissioni in ruolo del personale docente per l’anno scolastico 2021/22, alla Lombardia sono riservati 25.818 ruoli su 25.913 posti vacanti. Sono i numeri riportati dalla Flc Cgil Lombardia. Ma sarà davvero così? Secondo il sindacato restano i soliti problemi

Nel dettaglio sono 808 i posti per l’Infanzia, 3.962 per la Primaria, 5.945 per la scuola secondaria di I°, 7.235 per la scuola secondaria di II°. E poi sul sostegno: 7.981 posti in totale di cui 290 Infanzia, 2.850 primaria, 3.270 secondaria I°, 1.571 secondaria II°.

Su 114.448 posti in Lombardia, nel solo Organico di Diritto, solo 88.363 sono i docenti titolari, il 77%. Facendo il confronto con altre regioni il dato negativo emerge ancora di più: in Puglia a fronte di 58.561 posti, i titolari sono 53.297, il 91%, in Sicilia su 75.562 posti, i titolari sono 71.335, il 94,4%, in Abruzzo su 18.327 posti, i titolari sono 16.743, il 91,3%.

“Risulta evidente – denuncia la Flc Cgil – come la Lombardia paghi una situazione (storica) di migliaia di cattedre senza docenti titolari e coperte annualmente da supplenze”.

“Purtroppo – aggiunge il sindacato –  la previsione di poter assegnare i 25.818 posti a docenti neo immessi in ruolo non andrà a buon fine. Questo per il problema che da anni si sta trascinando in Lombardia di mancanza di docenti nelle varie Graduatorie concorsuali”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”