Assunzioni GPS posto comune, quando è valido anno di servizio svolto senza titolo

Stampa

Gli aspiranti inclusi nelle GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi possono presentare, sino al 21 agosto p.v., domanda online per partecipare all’attribuzione degli incarichi annuali finalizzati all’immissione in ruolo. Ai fini dei predetti incarichi, per i posti di sostegno è sufficiente la sola specializzazione, mentre per posto comune sono richieste tre annualità di servizio. Il servizio prestato senza titolo è valutabile?

Domande

Ricordiamo che gli aspiranti suddetti, ossia inclusi nelle GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi, con la medesima domanda, possono partecipare all’attribuzione sia degli incarichi finalizzati al ruolo che delle supplenze al 30 giugno e al 31 agosto. All’attribuzione delle supplenze concorrono anche i docenti inclusi nelle GaE e quelli inclusi nelle GPS di seconda fascia.

La domanda, che si presenta tramite Istanze Online, è unica. Il sistema informativo, poi, svolgerà le procedure in due distinti momenti: prima incarichi per il ruolo, successivamente supplenze annuali e al termine delle attività didattiche. La data ultima di presentazione delle istanze è fissato, come detto all’inizio, al 21 agosto 2021.

Requisiti procedura straordinaria

La procedura straordinaria di assunzione in ruolo è prevista dal DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, e si articola:

  1. nell’attribuzione dell’incarico annuale per l’a.s. 2021/22;
  2. nello svolgimento del percorso annuale di formazione e prova;
  3. in una prova disciplinare;
  4. nell’assunzione in ruolo nell’a.s. 2022/23, con decorrenza giuridica 1° settembre 2021 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, all’esito positivo del percorso annuale di formazione e prova e in seguito al superamento della prova disciplinare.

Di seguito i requisiti per partecipare alla procedura straordinaria di assunzione:

  • per posto di sostegno, inserimento nelle GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi (quindi il solo titolo di specializzazione);
  • per posto comune, aver svolto tre annualità di servizio su posto comune, anche non continuative, negli ultimi dieci anni, oltre l’anno in corso – l’arco temporale per il predetto servizio va dal 2010/11 al 2020/21 – (oltre all’inserimento nella prima fascia delle GPS).

Annualità di servizio

Per posto comune, come detto sopra, sono necessarie tre annualità di servizio, computate come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge n. 124/1999, secondo cui per annualità di servizio bisogna intendere il servizio prestato per almeno 180 giorni o il servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio o al termine delle attività educative per la scuola dell’infanzia (in quest’ultimo caso ha chiarito il Miur con nota n. 7526 del 24 luglio 2014).

Un aspirante, che ha svolto una delle tre suddette annualità di servizio senza il richiesto titolo di studio e due con il predetto titolo, può partecipare alla procedura straordinaria succitata?

Alla domanda ha risposto, nel corso di uno dei nostri question time, Attilio Varengo della Cisl scuola, il quale ha affermato quanto segue: ” … i chiarimenti del precedente capo dipartimento … che aveva avuto modo di precisare che il servizio prestato senza titolo … vale, a condizione che al momento dell’inserimento in GPS l’aspirante abbia conseguito quel titolo di studio necessario per  svolgere quell’insegnamento … la risposta è quindi affermativa

I chiarimenti, cui si riferisce Varengo, sono quelli contenuti nella nota del 22 luglio 2020, seguita all’OM 60/2020, come affermato dallo stesso rappresentate della Cisl Scuola. Nella citata nota si chiarisce che il servizio prestato nel corso degli anni senza titolo di studio di accesso è valido ai fini della valutazione del servizio se e solo se il suddetto titolo di accesso è in possesso dell’aspirante al momento di presentazione della domanda.

Pertanto, coloro i quali si trovano in GPS prima fascia, che quindi hanno conseguito il titolo di studio richiesto per lo svolgimento della supplenza svolta senza titolo, potranno far valere il servizio, posto che lo stesso (servizio) abbia i requisiti di cui alla legge 124/99 sopra riportata.

Supplenze 2021/22: ordine graduatoria, riserve e priorità legge 104, i posti disponibili, insegnare su sostegno senza titolo [SPECIALE]

Assunzioni e supplenze docenti GPS: GUIDA PER IMMAGINI. Con i video in cui i sindacalisti aiutano a compilare la domanda

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione