Assunzioni. Giannini: no deportazione insegnanti, anzi meno mobilità

WhatsApp
Telegram

Con il tempo la mobilità degli insegnanti diminuirà. Ad affermarlo il Ministro Giannini, che interviene nuovamente sul dibattito che ha tenuto banco in estate, date le modalità con cui si sono svolte le immissioni in ruolo della fase B.

Con il tempo la mobilità degli insegnanti diminuirà. Ad affermarlo il Ministro Giannini, che interviene nuovamente sul dibattito che ha tenuto banco in estate, date le modalità con cui si sono svolte le immissioni in ruolo della fase B.

"Francamente chiamarla deportazione mi sembra eccessivo". E' quanto afferma al Messaggero il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, che sulla riforma della Buona scuola aggiunge: "E' stata approvata il 16 luglio, il nostro programma indica circa un anno e mezzo, quindi la fine dell'anno solare 2016 per completarla. Stiamo rispettando puntualmente tutte le tappe".

Sui 500 euro di bonus per gli insegnanti, destinati all'aggiornamento, Giannini fa sapere che "arriveranno già quest'anno. Abbiamo stanziato oltre 200 milioni e sono subito disponibili".

Aumenti di stipendio "Per questo c'è il ministro Madia. Noi siamo pronti, la scuola parte già con un piede avanti. Abbiamo messo denaro e cambiato le regole. Se sul fronte degli stipendi si riapre la partita, noi ci siamo".

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito