Assunzioni fase B e C: le proposte dei precari siciliani

Di
WhatsApp
Telegram

inviato da Maria Pia Labita – Oggi si è tenuto un incontro informale con le seguenti componenti

inviato da Maria Pia Labita – Oggi si è tenuto un incontro informale con le seguenti componenti

  • Cps Palermo

  • La dirigente regionale PD per l’Istruzione Caterina Altamore

  • Benita Licata, Preside in pensione e punto di contatto attivo con i tecnici del Miur a livello regionale e nazionale.

  • Salvatore Altadonna in rappresentanza dei precari di sostegno

Dopo lungo confronto, ascoltate le esigenze di tutti ed esaminati i differenti punti di vista, si avanzano le seguenti proposte di comune accordo.

  • Estendere alla Fase C le medesime modalità operative utilizzate per la Fase B nella quale l’assunzione avviene per merito.

  • Possibilità di rifiutare la proposta di assunzione nel caso che essa provenga da una regione diversa da quella indicata dalla prima provincia espressa.( no depennamento da GAE provinciali ma solo depennamento dal Piano Straordinario)

  • Prevedere un Accordo/Quadro Stato-Regione per la sperimentazione del Potenziamento utilizzando i fondi europei per la Formazione e consentendo ai neoassunti di rimanere sul proprio territorio.

Infine

  • tenuto conto che La Regione Sicilia ,come altre realtà meridionali e insulari, risulta essere una delle regioni maggiormente colpite dalla dispersione scolastica e dall’insufficiente risposta ai bisogni delle famiglie su tutto il territorio

  • tenuto conto di quanto sia diffusa la mafiosità su tutto il territorio siciliano e che nelle scuole tale mafiosità si è espressa con sempre più frequenti episodi di bullismo

  • tenuto conto che Il territorio siciliano purtroppo risente profondamente di una sottocultura di illegalità si propone A COSTO ZERO, poiché si tratta di un numero di contingente/potenziamento già previsto dal Piano Assunzioni (vedi tabella 1 allegata alla Legge 107), e viste le dichiarazioni del MIUR secondo il quale 15000circa delle domande pervenute sarebbe “IRRICEVIBILE”, di incrementare i numeri dell’organico per il Potenziamento per quei territori con le specificità di cui sopra.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito