Assunzioni e presa di servizio. Probabile tutela anche per chi lavora nelle scuole paritarie

WhatsApp
Telegram

La rassicurazione pervenuta non è contenuta in alcuna norma nè FAQ di chiarimento di provenienza ministeriale ma da un post affidato da Marco Campione, della segreteria del Sottosegretario Faraone, a Facebook.

La rassicurazione pervenuta non è contenuta in alcuna norma nè FAQ di chiarimento di provenienza ministeriale ma da un post affidato da Marco Campione, della segreteria del Sottosegretario Faraone, a Facebook.

Chiariamo dunque che non stiamo parlando di normativa, in quanto come già messo in evidenza, la legge ha avuto il "cattivo gusto" di non specificare se la supplenza al 30 giugno nella scuola paritaria fosse valida per rimandare la presa di servizio per chi sarà assunto in fase B e C.

Afferma Marco Campione sulla propria pagina Facebook " Avere un contratto – ad esempio con una paritaria – consentirà di chiedere di posticipare l'immissione in ruolo (e poi partecipare alla mobilità e/o chiedere una assegnazione provvisoria). "

Parole molto importanti, che ci auguriamo siano state espresse dal dott. Campione dopo averle concertate con gli uffici preposti del Ministero e che gli USR siano pronti a considerare valide le richieste dei docenti che si troveranno in tale situazione.

Dal momento che non vi era nessuna previsione nella legge infatti, sarebbe stato sufficiente un trafiletto di approfondimento nelle Istruzioni operative per le supplenze o nella nota che indica agli USR la data dell'8 settembre come termine ultimo per il conferimento delle supplenze su organico di fatto.

Insomma, una tutela – se la si vuole dare – che vada al di là di pensieri affidati a Facebook. Non tutti gli interessati al piano straordinario di immissioni in ruolo tra l'altro avranno modo di seguire i pensieri su Facebook della compagine governativa. Occorrono chiarimenti ufficiali, scritti nelle note e vincolanti per gli USR

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito