Assunzioni. Docenti GaE: vogliamo sapere da Renzi e Giannini quanti posti in più ci saranno

WhatsApp
Telegram

A poche ore dal referendum, secondo il ministro Giannini l’aumento dell’organico dell’autonomia è una certezza: le assunzioni, come promesso, ci saranno.

Ma nel testo passato alla Camera di queste paventate assunzioni non vi è traccia.

I docenti precari storici delle GAE che non credono più alle promesse del governo, chiedono di avere delle certezze, vogliono leggere dei numeri precisi.

È possibile che l’ obiettivo espresso dal Miur di spostare 25mila cattedre dall’organico di fatto a quello di diritto sia dimezzato come ipotizzato dal Mef. Infatti, questo, fa sorgere un enorme dubbio che potrebbe chiarirsi con un conteggio semplicissimo: Il governo dice di voler stanziare per il prossimo anno scolastico 140mln di euro che divisi per una media di 26.000 euro a docente per anno scolastico fanno esattamente 5384 nuovi posti, da aggiungere a questi, i 5000 posti previsti per il sostegno che in totale fanno poco meno di 11.000 posti. I

25mila posti aggiuntivi promessi in legge di bilancio dove sono finiti? Questo sarebbe un’ulteriore ingiustizia ai danni dei precari storici che hanno diritto alla stabilizzazione.  Il Coordinamento Docenti GaE reclamano questi numeri che se utilizzati a vantaggio delle assunzioni, non risolverebbero il problema del precariato, ma mostrerebbero la volontà del governo di iniziare a sanare una situazione diventata insostenibile.

I precari storici, che da anni portano avanti le istituzioni scolastiche si aspettano al più presto una risposta dal premier Renzi e dal ministro Giannini.

Docenti GaE Coordinamento Nazionale
Prof.ssa Antonella Negro
Docente di Lettere Scuola Secondaria di I° Grado.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur