Assunzioni docenti di sostegno da prima fascia Gps, la Flc Cgil spera nella legge di bilancio: “Potrebbe garantire la copertura di 27 mila cattedre”

WhatsApp
Telegram

Sono giorni decisivi per l’approvazione della legge di bilancio: anche la scuola ha le sue questioni aperte di grande importanza. Fra gli emendamenti segnalati nei giorni scorsi dalle forze politiche di maggioranza c’è quello relativo alla proroga della procedura di assunzione in ruolo dagli elenchi di prima fascia delle Gps degli insegnanti di sostegno. Per la Flc Cgil si tratterebbe di una misura molto importante.

Per il sindacato guidato da Francesco Sinopoli, dunque, dopo le buone notizie del decreto sostegni bis, “è bene ricordare che il sostegno costituisce uno degli ambiti dell’insegnamento con maggiore incidenza di personale precario, tanto che l’esito complessivo delle immissioni in ruolo 2021/2022 ha visto comunque disponibilità residue di cattedre di sostegno pari a 16.574 posti. Ad essi si sommeranno, a decorrere dal 1 settembre 2022, 11 mila posti aggiuntivi di organico di diritto, frutto di un intervento della Legge di Bilancio dello scorso anno (Legge 30 dicembre 2020, n. 178, art. 1 comma 960)“.

Parliamo quindi di oltre 27 mila cattedre di sostegno da attribuire ai ruoli a partire dal 1° settembre 2022″ , prosegue la Flc Cgil che potrebbero essere assegnate, anche per garantire continuità didattica agli alunni con disabilità e possibilità, tramite l’emendamento presentato alla manovra.

La richiesta del sindacato “è nata dalla consapevolezza che gli specializzati del V e del VI ciclo TFA sono stati esclusi dai concorsi ordinari banditi nel 2020, perché all’epoca della presentazione delle istanze non possedevano il titolo di specializzazione richiesto per fare domanda nel concorso per i posti di sostegno”.

Pertanto, con una proroga dell’assunzione straordinaria da prima fascia Gps, si potrebbero raggiungere degli obiettivi importanti: “la procedura a nostro avviso andrebbe attivata dopo l’aggiornamento delle GPS, in modo da consentire agli specializzati del V e del VI ciclo del TFA sostegno l’inserimento a pieno titolo nelle graduatorie di 1a fascia”.

Inoltre – fa notare la Flc Cgil – l’aggiornamento delle graduatorie consentirebbe a tanti colleghi di scegliere la provincia in cui collocarsi anche in funzione di questa possibilità di assunzione, contribuendo così all’efficacia della stessa procedura di assunzioni straordinarie“.

 

Come si sono svolte le immissioni in ruolo da prima fascia GPS nel 2021/22

Nell’anno scolastico 2021/22, ricordiamo, il Decreto Sostegni bis art. 59 comma 4  ha introdotto una procedura straordinaria per le immissioni in ruolo del personale docente.

All’esito della procedura di GaE, concorso 2016 e concorso 2018, sia per la scuola di infanzia primaria, che per la scuola secondaria, i posti rimasti vacanti – accantonati i posti per il concorso ordinario 2020 ancora da svolgere – sono stati attribuiti tramite lo scorrimento della prima fascia GPS + elenco aggiuntivo.

La procedura del 2021/22 ha interessato sia i posti comuni che i posti di sostegno.

I requisiti erano limitati all’iscrizione in GPS con il possesso della specializzazione sostegno conseguita entro il 31 luglio 2021 per i posti di sostegno, mentre per i posti comuni si richiedeva anche il possesso di almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, su posto comune nella scuola statale negli ultimi dieci anni. 

Si tratta di una procedura che prevede più step: nomina a tempo determinato da prima fascia GPS per l’anno scolastico 2021/22, superamento dell’anno di prova e formazione nonché di una prova disciplinare, assunzione a tempo indeterminato dal 2022/23 per chi supera le prove previste.

Immissioni in ruolo docenti 2022, di nuovo da GPS prima fascia per sostegno [Emendamento segnalato Legge di Bilancio]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur