Assunzioni docenti 2022 FASE 2, scelta sedi: quante scuole indicare nella domanda? Cosa succede se non se ne indicano alcune?

WhatsApp
Telegram

Gli aspiranti interessati alle immissioni in ruolo ordinarie 2022/23 sono al momento impegnati nella presentazione delle relative istanze. Espressione preferenze sede: quante scuole indicare nella domanda? Cosa succede se non si indicano alcune istituzioni scolastiche?

Procedura

La procedura per le immissioni in ruolo ordinarie, effettuate attingendo da GaE e GM concorsuali, è informatizzata e prevede due fasi:

  1. nella prima fase, gli aspiranti convocati presentano, tramite Istanze Online, la domanda per la scelta, in ordine di preferenza, degli abbinamenti province-classe di concorso/tipo di posto; all’esito di tale istanza
  2. nella seconda fase, gli aspiranti destinatari di nomina, in seguito all’assegnazione della provincia-classe di concorso/tipo di posto, presentano, sempre tramite Istanze Online, la domanda per la scelta delle scuole, in cui essere assegnati.

Approfondisci– Qui la guida per immagini per la presentazione della prima domanda

Scelta scuole: quante?

Abbiamo illustrato nella nostra guida per immagini tutti i passi per presentare l’istanza per la scelta delle sedi/scuole: dall’accesso all’inoltro.  Qui la guida specifica per la compilazione della sezione precedenze 104

Quanto al numero di scuole  da indicare nella domanda, nella guida del MI si sottolinea che l’aspirante può inserire tutte le scuole che preferisce. Non c’è un limite.

Quindi l’aspirante può esprimere le proprie preferenze per tutte le scuole/comuni della provincia assegnata. Viceversa, può anche non indicarle tutte.

Cosa succede qualora non si indichino alcune sedi? E’ questa una delle domande più frequenti giunte in redazione.

Rispondiamo affermando che, nel caso in cui l’aspirante non indichi tutte le sedi della provincia e non ci siano posti disponibili nelle sedi espresse, lo stesso (aspirante) sarà assegnato d’ufficio su una delle restanti sedi (quindi sulle disponibilità residue), come leggiamo anche nell’avviso dell’USR Puglia per le classi di concorso A008, B007, B012:

Qualora l’interessato non indichi tutte le sedi previste e non risultino posti disponibili nelle sedi da lui indicate, sarà individuato d’ufficio su una delle restanti sedi. In tal caso, la mancata indicazione di una o più sedi comporterà inevitabilmente l’assegnazione di ufficio sulle disponibilità residue.

Pertanto, è bene che gli aspiranti indichino tutte le sedi previste, esprimendole in ordine preferenziale, così da evitare eventuali assegnazioni d’ufficio, relativamente alle quali non è possibile effettuare alcuna scelta (ricordiamo che anche i docenti, che non presentano l’istanza, avranno assegnata la sede d’ufficio, dopo coloro i quali hanno presentato regolare domanda).

La consulenza

Per info sulle procedure è possibile scrivere all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale)

E’ possibile interagire nel forum di reciproco aiuto

E’ possibile seguire gli aggiornamenti tramite i tag Immissioni in ruolo  e Supplenze  – graduatorie di istituto

Lo speciale di Orizzonte Scuola

Quanti posti alle GaE e quanti ai concorsi, scelta della provincia e della scuola, quando vale la Legge 104, chi è assunto indipendentemente dal punteggio

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur