Assunzioni dirigenti scolastici, in Emilia Romagna 30 nuovi DS: 23 sono donne, 24 arrivano da altre regioni

WhatsApp
Telegram

USR Emilia Romagna – L’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna è stato autorizzato ad assumere per l’a.s. 2022/23 come Dirigenti Scolastici 30 candidati utilmente collocati nella graduatoria dell’ultimo concorso nazionale, conclusosi nel 2019, e assegnati all’Emilia-Romagna. Di essi, 6 provengono dall’Emilia-Romagna, 24 da altre regioni. Quanto al genere, i neo dirigenti sono 23 femmine e 7 maschi, con un‘età media di circa 51 anni.

Le sedi scolastiche di prima assegnazione sono state individuate tenendo conto delle preferenze espresse dai candidati, in ordine di graduatoria (con precedenza a coloro che fruiscono dei benefici di cui alla L. 104/92), sulla base dei criteri di cui all’art. 19 del D.Lgs. 165/2001 e con la finalità di
ridurre i divari fra i vari ambiti provinciali del tasso di copertura delle sedi. I neo Dirigenti sono stati assegnati in numero di 24 a sedi di primo ciclo, i restanti 6 a sedi di secondo ciclo. Quanto a distribuzione provinciale, i Dirigenti sono stati assegnati in numero di 9 a Bologna, 6 a Modena, 5 a
Reggio Emilia, 2 per ciascuna delle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Piacenza e Rimini, infine 1 per ciascuna delle province di Parma e Ravenna.

Nella giornata del 29 agosto 2022 a Bologna, presso la Direzione Generale di questo Ufficio Scolastico Regionale, i Dirigenti Scolastici di nuova nomina hanno sottoscritto i contratti individuali di lavoro correlati all’assunzione in ruolo ed al conferimento del primo incarico. Gli incarichi conferiti avranno, secondo norma, durata triennale.

In precedenza, nel mese di luglio si erano svolte le operazioni di mobilità interregionale sempre per l’a.s. 2022/23, con 35 Dirigenti che proseguiranno la loro attività in altre regioni, mentre 26 Dirigenti hanno assunto l’incarico di dirigere scuole dell’Emilia-Romagna provenendo da altre regioni.
Saranno dunque 469 i Dirigenti Scolastici alla guida delle 534 scuole dell’Emilia-Romagna nell’anno scolastico 2022/23. 300 di loro dirigeranno scuole del 1°ciclo (infanzia, primaria e secondaria di 1°grado), mentre 169 dirigeranno scuole di 2°ciclo (secondaria di 2°grado).

Le scuole assegnate a Dirigenti scolastici in reggenza nel 2022/23 saranno 65, in ragione di Dirigenti Scolastici in particolari posizioni di stato (presso scuole italiane all’estero, presso Università, ecc.), o perché trattasi di scuole sottodimensionate, ovvero per contenziosi pendenti o altre situazioni
particolari.

Di seguito la tabella con la suddivisione, per ciascuna provincia, del numero di Dirigenti Scolastici in servizio nel prossimo a.s. 2022/23:

“Anche per l’anno scolastico 2022/23 è stato possibile procedere all’assunzione di nuovi Dirigenti Scolastici entro il mese di agosto – dichiara il Vice Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, Bruno Di Palma – Ciò ha consentito di conferire a seguire gli incarichi di
reggenza sulle sedi rimaste scoperte, garantendo così a ciascuna scuola della nostra regione di beneficiare, già a partire dal 1° settembre, di una guida certa a presidio dei numerosi adempimenti connessi all’avvio dell’anno scolastico. Queste nuove risorse dirigenziali – prosegue Bruno Di Palma
– costituiscono nuova linfa ai fini di una sempre più puntuale ed efficace gestione delle risorse finanziarie, strumentali e umane assegnate alle scuole del territorio. Sono certo che tutti i Dirigenti Scolastici della nostra regione sapranno guidare con competenza e grande abnegazione le comunità loro affidate”.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli