Assunzioni da GPS sostegno 2023: parte lo scorrimento di prima fascia ed elenchi aggiuntivi, dal 9 all’11 agosto domanda per la call veloce. GUIDA

WhatsApp
Telegram

Nomine finalizzate al ruolo da GPS sostegno prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi 2023/24 + mini Call veloce su eventuali posti residui. Nel corso di pochi giorni gli aspiranti che hanno presentato domanda entro il 31 luglio ore 14 potranno conoscere se saranno destinatari di un incarico. Ecco la procedura.

Domanda presentata entro il 31 luglio ore 14

Per partecipare alle assunzioni straordinarie finalizzate al ruolo sui posti di sostegno che residuano dalle immissioni in ruolo ordinarie + call veloce ordinaria, gli aspiranti inclusi a pieno titolo nelle GPS sostegno prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi hanno presentato la relativa domanda compilando le apposite sezioni della domanda per le supplenze 2023/24.

Assegnazione nomine per il ruolo da GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo

Nei prossimi giorni, ed entro l’8 agosto, gli Uffici scolastici dovranno provvedere allo scorrimento delle GPS sostegno prima fascia ed elenco aggiuntivo. La procedura sarà informatizzata, con l’algoritmo che incrocerà le disponibilità con le preferenze espresse dal candidato. Si procederà in ordine di punteggio, esclusivamente per gli aspiranti inseriti a pieno titolo, tenendo conto dei posti da attribuire per le riserve di cui alla legge 68/99.

Saranno gli stessi Uffici scolastici a individuare gli aspiranti inseriti con riserva in attesa del riconoscimento del titolo, che avrebbero avuto diritto alla nomina e per i quali bisognerà attendere l’esito della procedura.

L’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della stessa e preclude il conferimento delle supplenze per l’a.s. 2023/24, per qualunque classe di concorso o tipologia di posto.

La rinuncia all’incarico, dopo l’assegnazione della sede, preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra tipologia di posto di sostegno e preclude anche la partecipazione della procedura agli incarichi. IL DECRETO

Mini Call Veloce

Cos’è e chi partecipa

La Call veloce è prevista al termine delle assunzioni straordinarie da GPS sostegno prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi nei territori di pertinenza, nel caso in cui risultino posti ancora vacanti e disponibili, dando la possibilità di partecipare alle assunzioni in questione in province diverse da quelle di inserimento in GPS.

Possono partecipare alla Call veloce “straordinaria”, come leggiamo nel DM 119/2023, gli aspiranti che:

  • abbiano partecipato alla procedura di assunzione straordinaria nella provincia di inclusione;
  • non siano stati destinatari di proposta di nomina nell’ambito della suddetta procedura;
  • non abbiano rinunciato all’incarico ottenuto ovvero non abbiano rinunciato in quanto non hanno espresso alcune sedi.

Non possono, invece, partecipare alla procedura in questione gli aspiranti che:

  •  non abbiano partecipato alla procedura di assunzione nella provincia di inclusione;
  • abbiano rinunciato all’incarico ottenuto ovvero abbiano rinunciato in quanto non hanno espresso alcune sedi.

Domanda

Per partecipare alla Call veloce “straordinaria” gli aspiranti interessati dovranno presentare domanda sempre in modalità telematica dal 9 all’11 agosto ore 9 indicando nella medesima la provincia di partecipazione alla procedura:

  • si possono scegliere anche più province appartenenti alla medesima regione;
  • non si può scegliere la provincia di inclusione in GPS, mentre si possono scegliere altre province della regione in cui è ubicata quella (provincia) di inserimento in GPS.

L’incarico verrà assegnato sulla base dell’elenco di coloro che hanno presentato istanza, graduato sulla base degli elementi già presenti nella base dati delle GPS. Il predetto elenco è determinato dal sistema informativo per ogni provincia e per ogni tipologia di posto di sostegno. Avviso Ministero

Assegnazione provincia

L’assegnazione della provincia e della tipologia di posto di sostegno avviene tramite procedura informatizzata, sulla base del suddetto elenco.

Assegnazione sede

Quanto all’assegnazione della sede (scuola), le indicazioni sono fornite nell’annuale nota sulle supplenze, ove leggiamo che, una volta assegnate provincia/tipologia di posto di sostegno, ciascun Ufficio scolastico procede all’assegnazione delle sedi secondo proprie modalità organizzative. Questo perché tale fase della procedura non è supportata dal sistema informativo.

Dopo la nomina

Una volta individuati, per tali docenti è previsto:

  • la sottoscrizione di un contratto a tempo determinato esclusivamente nella provincia e per la tipologia di posto di sostegno;
  • lo svolgimento del percorso annuale di formazione iniziale e prova al termine del quale i docenti svolgono una lezione simulata dinanzi al Comitato di valutazione, che esprime un giudizio di idoneità o non idoneità;
  • in caso di positiva valutazione del percorso annuale di formazione e della prova di lezione simulata, il docente, precedentemente titolare di contratto a tempo determinato, è assunto a tempo indeterminato e confermato in ruolo, a decorrere dal 1° settembre 2024, con retrodatazione giuridica al 2023, nella medesima istituzione scolastica presso cui ha prestato servizio.

Supplenze docenti 2023/2024 da GaE e GPS, le nomine dopo la metà di agosto. Cosa c’è da sapere [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso