Assunzioni ATA: posti in più richiesti dal MIUR, non saranno 6mila. Spiraglio per più supplenze

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Piatto semi vuoto per il personale ATA nella legge di bilancio che ieri è stata presentata nel testo definitivo che passerà al parlamento da parte del Primo Ministro Gentiloni.

Tra le richieste del Ministero riguardavano un aumento delle assunzioni per il personale ATA pari a 6 mila unità in più rispetto al turn-over.

Secondo quanto contenuto nella bozza della legge di bilancio, non sarebbero stati concessi tutti i posti richiesti.

Altra questione riguarda il divieto di supplenza breve contenuta nella legge di bilancio 2015 che impediva alle scuole con organico di assistente amministrativo superiore a tre unità, di nominare sostituti per i primi sette giorni di assenza.

La richiesta del ministero di derogare a tale divieto ha quale scopo di far fronte alla copertura dei posti vacanti dei direttori dei servizi generali ed amministrativi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione