Assunzioni assistenti tecnici: proroga contratti al 30 giugno vale dal 1° gennaio

Stampa

Approvata in via definitiva la legge di Bilancio 2021 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2020. Tra le novità per la scuola la proroga dei contratti degli assistenti tecnici assunti in primavera.

Il comma 966 della legge di Bilancio 2021 recita:

Al fine di assicurare anche nelle scuole dell’infanzia, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo grado la
funzionalità della strumentazione informatica, il termine dei contratti sottoscritti ai sensi dell’articolo 230-bis, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è prorogato al 30 giugno 2021. A tal fine è autorizzata la spesa di 13,80 milioni di euro per l’anno 2021.

Vengono dunque prorogati al 30 giugno 2021 i contratti, in scadenza il 31 dicembre 2020, degli assistenti tecnici assunti con decreto Rilancio per il sostegno alla didattica a distanza. La proroga è valida dal 1° gennaio.

Non solo. Dal prossimo anno scolastico gli organici ATA verranno incrementati di mille posti in più di assistente tecnico.

Al comma 967 si legge infatti:

Al fine di assicurare stabilmente quanto previsto dal comma 966, a decorrere dall’anno scolastico 2021/2022 la dotazione organica del personale amministrativo, tecnico e ausiliario […] è incrementata di 1.000 posti di personale assistente tecnico, da destinare alle scuole di cui al citato comma 966. Le facoltà assunzionali del personale assistente tecnico sono corrispondentemente incrementate di 1.000 unità. A tal fine è autorizzata la spesa di 9,26 milioni di euro per l’anno 2021, di 31,43 milioni di euro per l’anno 2022, di 30,51 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2026, di 31,16 milioni di euro per l’anno 2027 e di 32,44 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2028.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese