Assunzioni 2015: vademecum UIL con FAQ

WhatsApp
Telegram

Le domande devono essere presentate dal 28 luglio fino al 14 agosto ore 14.00. Le procedure per le assunzioni spiegate dalla UIL Scuola.

Le domande devono essere presentate dal 28 luglio fino al 14 agosto ore 14.00. Le procedure per le assunzioni spiegate dalla UIL Scuola.

Chi può presentare domanda?

a) il personale iscritto a pieno titolo nelle graduatorie del concorso ordinario bandito con DM n.82/12;
b) il personale iscritto a pieno titolo nelle GAE

Chi non può presentare domanda?

a) Il personale incluso nelle graduatorie dei concorsi ordinari precedenti al 2012 perché, sulla base della Legge 107/15, hanno cessato di avere validità dopo le nomine in ruolo della così detta “fase zero”, quella con le vecchie regole.
b) Il personale già di ruolo come docente alle dipendenze dello Stato, anche se inserito in graduatoria diversa da quella relativa al ruolo di appartenenza.

Come vanno presentate le domande?

Va presentata un'unica domanda, esclusivamente attraverso POLIS “Presentazione On-line delle Istanze”, raggiungibile dalla home page del sito internet del Ministero www.istruzione.it

E le domande presentate con modalità diversa?

Non vengono prese in considerazione.

Nelle domande vanno effettuate delle scelte?

Sì. Innanzi tutto vanno presentate le domande in tutte le province.

Nelle domande i candidati esprimono:

1. l'ordine di preferenza tra tutte le province a livello nazionale,
2. l'ordine di preferenza tra i posti di sostegno e i posti comuni
3. per quelli inseriti sia nelle Gae che nella graduatoria dei concorsi, a quale delle due procedure dare la precedenza

Che tempi ci sono per accettare una proposta di assunzione?

I soggetti interessati devono accettare la proposta di assunzione entro dieci giorni dalla data di ricezione della stessa. Il tutto esclusivamente attraverso il sistema informatico gestito dal Miur.

In caso di mancata accettazione che succede?

In caso di mancata accettazione, nel termine e con le modalità previste, si perde ogni diritto ad ulteriori proposte di nomina in ruolo e si viene cancellati dalle rispettive graduatorie.

Quali sono le fasi delle nomine in ruolo?

Sono tre:

a) Tutti coloro che presenteranno la domanda concorreranno per i posti rimasti vacanti e disponibili dopo le nomine in ruolo effettuate con le vecchie regole, “fase zero”;
b) Lo stesso personale, che non risulterà destinatario di proposta nella precedente fase a), concorrerà, nel limite dei posti ancora vacanti e disponibili, residuati dopo la stessa fase a), secondo la procedura nazionale. La nomina avrà decorrenza giuridica 1 settembre 2015.
c) Tutti coloro che non risulteranno destinatari delle precedenti due fasi, a) e b), sono nominati in ruolo nel limite dei posti previsti nella Tabella 1, secondo la procedura nazionale. La nomina avrà decorrenza giuridica 1 settembre 2015.

Scheda a cura di Pasquale Proietti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur