Assunzione docenti, questioni ancora aperte. Conseguenze mancata presentazione domanda, riserve, disparità trattamento fase B e C

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Le elenca la FLC CGIL, dopo la pubblicazione da parte del Ministero del bando per la presentazione delle domande per le fasi del piano straordinario di assunzioni. Noi le commentiamo una per una.

Le elenca la FLC CGIL, dopo la pubblicazione da parte del Ministero del bando per la presentazione delle domande per le fasi del piano straordinario di assunzioni. Noi le commentiamo una per una.

  • E' confermata la possibilità di non presentare la domanda, ma non è ancora chiarito se si resta nelle graduatorie ad esaurimento d'origine o meno.

In realtà, il qui pro quo, nelle stanze ministeriali, nasce dalla non obbligatorietà della domanda. Picco particolare che, per alcune classi di concorso, potrebbe anche far fallire il piano di immissioni in ruolo. Se infatti un docente di (una classe a caso) A043 prospetta buone possibilità di poter essere assunto il prossimo anno nella propria provincia di gradimento, perchè dovrebbe sottoporsi alla lotteria nazionale di quest'anno, senza avere alcuna garanzia di rientro in patria? E certo la classe A043 non è l'unica che nei prossimi anni potrà ancora contare su un buon numero di immissioni in ruolo.

Ricordiamo infatti che la legge 107 del 13 luglio 2015 afferma esplicitamente:

"105. A decorrere dal 1º settembre 2015, le graduatorie di cui, al comma 96, lettera b), se esaurite, perdono efficacia ai fini dell'assunzione con contratti di qualsiasi tipo e durata.

106. La prima fascia delle graduatorie di circolo e di istituto del personale docente ed educativo previste dall'articolo 5 del regolamento di cui al decreto del Ministro della pubblica istruzione 13 giugno 2007, n. 131, continua a esplicare la propria efficacia, per i soli soggetti gia' iscritti alla data di entrata in vigore della presente legge, non assunti a seguito del piano straordinario di assunzioni di cui al comma 95 del presente articolo.

109) c) per l'assunzione del personale docente ed educativo, continua ad applicarsi l'articolo 399, comma 1, del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, fino a totale scorrimento delle relative graduatorie ad esaurimento;"

Tali commi non possono perdere efficacia perchè la domanda di assunzione del piano straordinario non è obbligatoria (la legge in tal senso non si è espressa), pertanto una interpretazione restrittiva del Miur in tal senso sarebbe del tutto arbitraria, alla luce delle numerose rassicurazioni che invece emergono dalla legge stessa. Ci auguriamo che il Ministero il 28 luglio, e non il 14 agosto, sia in grado di rispondere a questo quesito, fondamentale affinchè i docenti scelgano in piena libertà se presentare o meno domanda di assunzione.

  • Lo svolgimento separato delle fasi b) e c) rischia di creare disparità di trattamento tra gli aspiranti.

E' confermato, secondo quanto si legge nel comunicato Miur che accompagna il bando per il piano straordinario, che prima si completerà la fase B e poi, solo successivamente si passerà alla fase C .

La fase B infatti dovrebbe essere completata entro il 15 settembre (il Miur parla di è coprire tutte le cattedre vacanti entro l'avvio delle lezioni, per garantire agli studenti di trovare a scuola i loro insegnanti  e poter cominciare serenamente l'anno scolastico.), mentre per la fase C bisognerà attendere le delibere dei collegi docenti, che si esprimeranno tra fine settembre e ottobre e poi i controlli degli USR, che equilibreranno le richieste delle scuole con i docenti disponibili nelle graduatorie. Obiettivo: completare entro metà novembre, ma su questa data avanziamo già i nostri dubbi.

Dunque, quando sarà avviata la fase C, del potenziamento, la fase B sarà già stata completata. Potrà quindi avvenire che un docente che, per minore punteggio, parteciperà alla fase C, sarà assunto nella propria provincia di inserimento, mentre il docente che lo precede, con maggiore punteggio, magari sarà stato destinato a chissà quale provincia italiana. Per questo il piano è soprannominato "la lotteria"

  • Non è ancora chiarito in che modo si possano applicare a livello nazionale le riserve dei posti (ad es. Legge 68/99, legge 407/98).

Ne avevamo già parlato in Immissioni in ruolo fase nazionale: come tutelare riserve di legge. Miur consulta ufficio legislativo, a quanto pare questa risposta non è ancora pervenuta. Nel frattempo, incertezza assoluta.

Lo speciale di OrizzonteScuola.it Immissioni in ruolo 2015: normativa, guide, consulenza, tempistica, posti, fasi

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur