Assunti GPS 2022/23: comunicazione superamento anno di prova, prima della prova disciplinare, sufficiente per convalida domanda assegnazione provvisoria?

WhatsApp
Telegram

I docenti assunti da GPS I fascia sostegno saranno assunti in ruolo in seguito al superamento dell’anno di prova e della prova disciplinare, cui accedono previa valutazione positiva del predetto anno.

Il superamento dell’anno di prova, prima dello svolgimento della prova disciplinare, sarà utile ai fini della convalida della domanda di assegnazione provvisoria?

Assegnazione provvisoria

L’intesa, sottoscritta da MIM e OO.SS. il 13 giugno u.s., ha prorogato per l’a.s. 2023/24 il CCNI 2019/22 sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie con alcune importanti precisazioni, tra cui quella riguardante la possibilità di presentazione della domanda di assegnazione (oltre che da parte di tutti i docenti già di ruolo) anche da parte degli assunti da concorso straordinario bis e GPS prima fascia sostegno, a condizione che superino l’anno di prova.

I citati docenti, entro il 5 luglio 2023, presentano la domanda in modalità cartacea, utilizzando i modelli ministeriali (la medesima scadenza è prevista anche per chi presenta l’istanza tramite Istanze Online, ossia i docenti già di ruolo).

Considerato che, entro la suddetta data, non tutti gli interessati sapranno se abbiano o meno superato l’anno di prova, intanto presentano l’istanza e questa sarà  convalidata soltanto in seguito al superamento del predetto anno, come leggiamo nella nota n. 34778 del 14/06/2023:

Pertanto, i docenti assunti a seguito delle suddette procedure straordinarie possono presentare istanza di assegnazione provvisoria, per l’a.s. 2023/24, conformemente alle prescrizioni del CCNI e secondo le medesime scadenze su indicate, avvalendosi dei modelli di domanda pubblicati sul sito del MIM nella sezione Mobilità e secondo le modalità previste dal Codice dell’amministrazione digitale (es. posta elettronica certificata), all’Ufficio scolastico territorialmente competente. La convalida di tali domande da parte degli Uffici è subordinata al superamento nell’a.s. 2022/23 del percorso annuale di formazione e prova di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59.

Qui tutte le info sulle domande di assegnazione provvisoria dei docenti in esame e di tutti quelli di ruolo

Assunzioni GPS 2022/23

Focalizziamo adesso la nostra attenzione sulla tempistica relativa alla valutazione finale dei docenti assunti da GPS sostegno I fascia che, entro il mese di luglio, devono concludere la prova disciplinare e, successivamente, essere assunti a tempo indeterminato, a decorrere dal 1° settembre 2022, o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, e confermati in ruolo nella medesima istituzione scolastica presso cui hanno prestato servizio a tempo determinato.

Ricordiamo che la procedura straordinaria a.s. 2022/23, che porterà all’immissione in ruolo i docenti assunti da GPS sostegno prima fascia, è la seguente:

  • assunzione a tempo determinato nel 2022/23;
  • svolgimento percorso annuale di formazione iniziale e prova;
  • svolgimento prova disciplinare, previo superamento del suddetto periodo di prova;
  • assunzione a tempo indeterminato (da effettuarsi), a decorrere dal 1° settembre 2022, o, se successiva, dalla data di inizio del servizio;
  • conferma in ruolo.

La suddetta prova disciplinare deve svolgersi, come leggiamo nel DM n. 188/2022, entro il mese di luglio 2023, ragion per cui lo stesso DM ha previsto che la tempistica, relativa alla valutazione finale dell’anno di prova dei docenti in esame (valutazione finale che, in via ordinaria, ai sensi del DM 226/2022, si svolge tra il 30/06 e il 31/08), possa essere derogata o meglio (aggiungiamo noi) anticipata, ai fini di un regolare svolgimento della predetta prova (ne avevamo già parlato prima della vicenda legata alle istanze di assegnazione provvisoria).

L’anticipo della suddetta tempistica, oltre a permettere il regolare svolgimento della prova disciplinare, potrebbe agevolare la partecipazione dei docenti in questione alle operazioni di assegnazione provvisoria. Considerato che, come scritto dal MIM nella succitata nota, la convalida delle domande dei docenti in questione da parte degli Uffici è subordinata al superamento nell’a.s. 2022/23 del percorso annuale di formazione e prova, e dunque non all’immissione in ruolo, che per i docenti assunti da GPS avviene in seguito al superamento della prova disciplinare (che si svolge dopo la valutazione positiva dell’anno di prova), ci chiediamo se sia sufficiente il superamento dell’anno di prova e non anche della prova disciplinare. Tale dubbio nasce solo per i docenti assunti da GPS sostegno I fascia, in quanto il superamento dell’anno di prova verrà in qualche modo ufficializzato dalle scuole (come si desume dalla nota del MIM del 19 giugno 2023), prima del decreto del dirigente scolastico di conferma in ruolo (decreto possibile solo dopo il superamento della prova disciplinare). Diverso il discorso per gli assunti dallo straordinario bis, in quanto per tali docenti l’esito della valutazione finale dell’anno di prova e il decreto di conferma in ruolo non saranno preceduti da nessun altro atto.

Come viene ufficializzato l’esito della suddetta valutazione finale? Con la comunicazione dello stesso all’USR da parte della scuola, ai fini dello svolgimento della prova disciplinare, come leggiamo nella nota n. 36048 del 19 giugno 2023.

Nota MIM 19/06

La  nota del 19 giugno è stata emanata dal Ministero per fornire indicazioni sulla corretta gestione delle fasi finali della valutazione dei docenti assunti da GPS I fascia sostegno a.s. 2022/23 (e anche di quelli assunti da GPS nell’a.s. 2021/22 che, nel corrente a.s., non sono stati immessi in ruolo, per aver rinviato o non superato l’anno di prova). Nello specifico, il Ministero elenca i compiti che devono svolgere gli Uffici scolastici regionali, le scuole di servizio e le commissioni di valutazione:

  • Import platea: gli Uffici Regionali dovranno importare gli aspiranti per cui è registrato a fascicolo un servizio N34 o N35 su sostegno.
  • Gestione platea: le scuole sede di servizio potranno visualizzare gli aspiranti da gestire, per i quali dovrà essere comunicato a sistema l’esito del periodo di formazione e prova.
  • Gestione chiusura attività scuole: le scuole di servizio dovranno comunicare la chiusura dell’attività di comunicazione dell’esito del periodo di formazione e prova.
  • Gestione componenti commissioni: gli USR responsabili della procedura dovranno inserire e gestire i nominativi dei componenti delle commissioni e il ruolo che andranno a ricoprire.
  • Definizione commissioni: gli USR responsabili della procedura dovranno definire le commissioni e le eventuali sottocommissioni.
  • Associazione candidati alle commissioni: gli USR responsabili della procedura dovranno assegnare gli aspiranti alla commissione che dovrà comunicare a sistema l’esito della prova disciplinare.
  • Convocazione alla prova orale: gli USR responsabili della procedura dovranno convocare alla prova orale gli aspiranti per i quali le scuole di servizio hanno comunicato a sistema il superamento del periodo di formazione e prova.
  • Valutazione esito prova orale: le Commissioni di valutazione dovranno comunicare a sistema l’esito della prova orale.
  • Validazione valutazioni esiti e produzione degli elenchi alfabetici: gli USR responsabili della procedura dovranno validare le valutazioni delle commissioni e produrre i relativi elenchi.

Come si evince da quanto scritto dal MIM, dunque, l’esito del periodo di formazione e prova per i docenti assunti da GPS I fascia sarà comunicato dalle scuole all’USR, ai fini dello svolgimento della prova disciplinare, quindi prima della conferma in ruolo. Da qui il dubbio se sia sufficiente tale comunicazione, ai fini della convalida della domanda di assegnazione provvisoria.

Ci auguriamo, comunque, che l’intera procedura (valutazione anno di prova e prova disciplinare) si svolga in tempo utile, in modo che si superi il succitato dubbio, e che lo stesso avvenga per i docenti assunti dallo straordinario bis (nell’ambito della loro procedura), in modo che tutti possano partecipare alle operazioni di assegnazione provvisoria.

Le domande di assegnazione provvisoria si chiudono infatti il 5 luglio e poi gli Uffici Scolastici lavoreranno alla domanda, con obbligo di pubblicazione delle graduatorie e termine delle operazioni max il 4 agosto.

Assegnazioni provvisorie docenti 2023: obbligo pubblicazione graduatorie e termine operazioni entro il 4 agosto. NOVITÀ

Assegnazioni provvisorie docenti [LO SPECIALE]: domanda fino al 5 luglio, AGGIORNATO con VIDEOTUTORIAL “Tutti i passaggi per non sbagliare”

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?