Assunta in fase 0 fuori provincia, è dura accettare che gli idonei del concorso siano a casa. Lettera

WhatsApp
Telegram

Sono un'insegnante assunta nella fase 0 in una provincia del Nord…per mia richiesta, visto che negli aggiornamenti del 2014 è stata scelta dalla medesima, in quanto dal 2007 con incarichi di istituto ero piuttosto scocciata di non ottenere il ruolo.

Sono un'insegnante assunta nella fase 0 in una provincia del Nord…per mia richiesta, visto che negli aggiornamenti del 2014 è stata scelta dalla medesima, in quanto dal 2007 con incarichi di istituto ero piuttosto scocciata di non ottenere il ruolo.

Mi ritengo, considerate le conclusioni, umiliata e abbandonata dal Governo, il quale attraverso l'immissione straordinaria degli "idonei", tra l'altro anche io ho superato 2 concorsi tra cui uno ben 21 anni fa, non ha permesso di avvicinarci alle nostre famiglie…

Cara Giannini non si rende conto di ciò che comporterà questa manovra. Nella mia provincia di origine devo constatare che gli idonei con 21 punti sono rimasti, mentre a me, costretta a presentare domanda al Nord  così come tante altre colleghe nel 2014…inserite nel trasferimento nella fase D, viene negata la richiesta di avvicinamento in quasi tutti gli ambiti della Sicilia!!!

INACCETTABILEEEEE.

Inoltre cara ministra non vi siete degnati di agevolarci fiscalmente…non ho potuto dichiarare i bonifici dell'affitto in quanto non deducibili dalle tasse…stare lontani da casa comporta tante spese e sacrifici, mettendo a repentaglio l'unione familiare…ottenere il ruolo e perdere il marito non credo sia la massima aspirazione di un'insegnante…oppure sentirsi dire dai figli: "Mamma tu dov'eri quando avevo bisogno di te?" Più passa il tempo e più mi rendo conto che viviamo in dittatura. Grazie per l'attenzione

Giovanna Guastella

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur