Assunta a 63 anni, Puglisi: “Lo Stato si scusi”

di redazione
ipsef

Partito Democratico – Alla docente Vincenza Amico, assunta finalmente in ruolo all’età di 63 anni, vanno le sincere felicitazioni del Partito Democratico. La ringraziamo per la tenacia con cui ha creduto nella scuola pubblica e per il contributo dato al Paese e all’educazione dei cittadini di domani.

Partito Democratico – Alla docente Vincenza Amico, assunta finalmente in ruolo all’età di 63 anni, vanno le sincere felicitazioni del Partito Democratico. La ringraziamo per la tenacia con cui ha creduto nella scuola pubblica e per il contributo dato al Paese e all’educazione dei cittadini di domani.

Allo stesso tempo le chiediamo scusa, anche a nome di chi non lo fa e che ha da troppo tempo responsabilità di governo, per averla tenuta fino ad oggi in una condizione di precarietà negandole gli stessi diritti goduti da colleghi assunti.

Il pensiero va poi a quei tanti giovani, capaci e motivati, che vengono tenuti, da un governo inerte, in condizione di precarietà e a quel milione e 138.000 ragazzi al di sotto dei 35 anni che stanno vivendo il dramma della disoccupazione. Talmente scoraggiati che il lavoro, ormai, non lo cercano neanche più.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione