Assumere come dirigenti i presidi delle paritarie. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da  prof. Marco Guglielmotti – Gentile Ministro, Con l’avvicinarsi del 20/11/ 2018 data in cui la Corte Costituzionale dovrà pronunciarsi sulla anticostituzionalità della legge 107 art. 87/89, quindi si dovranno adottare provvedimenti a favore dei ricorrenti del concorso per dirigenti scolastici del 2011, trattati in modalità diversa dai ricorrenti del concorso del 2004/2006.

Aggiungo che in Italia ci sono diversi docenti che hanno già svolto la funzione di dirigente scolastico sia in scuole statali che paritarie. Visto che l’art. 1 della legge 10 marzo 2000 n. 62 recita ” Il sistema nazionale di istruzione, è costituito dalle scuole statali e dalle scuole paritarie private e degli enti locali.” Perché non avviare al più presto un corso intensivo per dirigenti scolastici per coloro che hanno già svolto tale funzione anche nelle scuole paritarie?Abbiamo in Italia un congruo numero di docenti esperti a svolgere la funzione di preside in quanto, per diverse motivazioni hanno avuto la possibilità di farlo. Con un corso straordinario si potrebbe favorire la partecipazione sia ai ricorrenti del 2011, ma anche a coloro che hanno già svolto la funzione di preside nelle scuole statali e paritarie della nostra nazione.

cordiali saluti

Versione stampabile
anief
soloformazione