Associazioni dei Dirigenti chiedono al Ministro un incontro urgente

di Lalla
ipsef

red – ANDIS e DiSAL chiedono al Ministro un incontro urgente per discutere dell’aggravamento delle condizioni professionali della dirigenza scolastica.

red – ANDIS e DiSAL chiedono al Ministro un incontro urgente per discutere dell’aggravamento delle condizioni professionali della dirigenza scolastica.

"Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
prof. Francesco Profumo

Sig. Ministro,

ANDIS e DiSAL, quali uniche Associazioni professionali di dirigenti scolastici, avevano richiesto all’atto del Suo insediamento un incontro per le delicate questioni che riguardano la dirigenza scolastica del nostro Paese. Dopo la riunione del gennaio scorso con le Associazioni professionali dei docenti e dirigenti della scuola, trattandosi di incontro generalizzato, l’approfondimento delle questioni relative ai dirigenti scolastici doveva trovare spazio in una riunione successiva, che non si è più tenuta.

Pur tralasciando di occuparci dell’aspetto retributivo, di stretta competenza dei tavoli contrattuali sindacali, rappresentiamo l’aggravamento delle condizioni professionali della dirigenza scolastica, che sono peggiorate in questi anni, influendo negativamente anche sul buon funzionamento della scuola: incremento irragionevole di incombenze e responsabilità strettamente burocratiche spettanti a altri enti; incertezze sulla conferma degli incarichi a causa di affrettati, diseguali e spesso irragionevoli dimensionamenti operati da alcune regioni; aumento esponenziale di posti scoperti che purtroppo non verranno risolti neppure dal concorso in atto, da cui l’urgente necessità di programmarne uno immediatamente successivo; aumento ed abuso delle reggenze aggravato dai nuovi parametri normativi per le Istituzioni Scolastiche Autonome; crollo delle risorse disponibili per affrontare impegni ordinari; permanere dell’incertezza normativa sul governo delle Istituzioni Scolastiche.

ANDIS e DiSAL, da sempre collaborative con l’Amministrazione e preoccupate dell’efficace funzionalità del servizio scolastico, Le chiedono quindi un incontro urgente per motivare le preoccupazioni sopra accennate, per
rappresentare le aspettative dei dirigenti scolastici e proporLe soluzioni che valgano a migliorare la qualità della condizione professionale, e quindi della scuola italiana tutta.

Certi della Sua disponibilità, La salutiamo con viva cordialità.

Gregorio Iannaccone – Presidente Nazionale ANDIS
Roberto Pellegatta – Presidente Nazionale DiSAL"

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare