Assistenza igienica disabili, Nocera: Collaboratori devono frequentare corso di aggiornamento

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Salvatore Nocera Presidente FISH – Gentile Redazione, leggo sul Vostro sito in data odierna, una ulteriore replica del sindacalista  della UIL-Scuola, intitolato ” gli alunni con disabilità hanno diritto a assistenti specializzati “, in cui si sostiebne che per la loro assistenza igienica non può intervenire il primo che passa, ma occorre una preparazione specifica.

In proposito però nella mia precedente replica avevo cercato di dimostrare come gli art 47 e 48 del Contratto collettico prevedono espressamente che il DS deve fare frequentare ai Collaboratori e Collaboratrici scolastiche un corso di aggiornamento di almeno 40 ore  a spese dell’Amministrazione.

Quindi perchè il Sindacalista continua a ripetere che io affiderei gli alunni con disabilità a persone impreparate?

Inoltre egli dichiara che ha affidato al Sindacato la richiesta di chiarimenti circa le eventuali conseguenze disciplinari per il rifiuto del Collaboratore  che abbia ricevuto l’incarico dal DS .

A costo di divenire ripetitivo debbo ribadire che la Cassazione si è già pronunciata in proposito per l’irrogazione non di una semplice sanzione disciplinare, ma addirittura di una condanna penale.

Temo che questo dialogo tra il Sindacalista della UIL-Scuola e me stia divenendo stucchevole perchè , quando si nega la chiarezza lapallisiana del contratto collettivo e delle decisioni della Cassazione, credo che non ci sia più nulla da dire, perchè diviene un discorso tra sordi.

Mi spiace se degli ingenui Collaboratori si lascino convincere da erronee informazioni che possano portarle a subire delle sgradevoli conseguenze.

Assistenza igienica, UIL: alunni con disabilità hanno diritto a personale specializzato

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione