Assistenza disabili Sicilia, Slai Cobas: 23 marzo incontro con Governatore

WhatsApp
Telegram

comunicato Slai Cobas s.c Palermo – A seguito dello sciopero del mondo della scuola del 17 marzo scorso contro le leggi-delega del Governo nazionale, in cui sono scesi in manifestazione anche gli assistenti igienico-personale dello Slai Cobas s.c. che insieme ai genitori di ragazzi disabili come Ivan, privati del diritto allo studio da mesi, lottano senza tregua per difendere servizi di assistenza che oggi si vogliono ancora una volta svendere al ribasso, nella giornata del 23 marzo si terrà un incontro presso la Presidenza della Regione tra la delegazione degli scioperanti, di cui faranno parte anche i rappresentanti Slai degli Assistenti igienico – personale con la mamma di Ivan, e il Presidente Crocetta. 

Ivan e i suoi compagni hanno tutto il sacrosanto diritto di andare a scuola!
I servizi di assistenza come l’igienico personale, il trasporto ecc devono essere stabili e garantiti tutto l’anno.
Basta con il gioco al rimpallo delle responsabilità, basta con le parole cui non seguono fatti reali.
No a surrogati di soluzioni per affrontare i problemi legati alla disabilità tutta,  dalla scuola a casa e in ogni ambito,  i servizi di assistenza devono essere svolti da personale qualificato, specializzato e dedicato che non puo’ essere sostituito da altro personale “riqualificato” con presunti corsi di poche ore, secondo la mera logica del risparmio
No alla legge- delega del governo sul sostegno che attacca pesantemente l’applicazione della  L.104 e il diritto degli studenti disabili nelle scuole all’assistenza che gli spetta dalla docenza ai servizi.
Assistenti igienico personale e Genitori
Slai Cobas s.c Palermo

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur