Assistenti Amministrativi precari: spedite alla Commissione Europea la lettera di denuncia per mancata stabilizzazione

di Lalla
ipsef

red – VoceAta invita gli Assistenti Amministrativi precari a denunciare alla Commissione Europea la propria condizione lavorativa, in attesa dei chiarimenti che l’Italia è stata chiamata a fornire in merito alla mancata stabilizzazione del personale Ata.

red – VoceAta invita gli Assistenti Amministrativi precari a denunciare alla Commissione Europea la propria condizione lavorativa, in attesa dei chiarimenti che l’Italia è stata chiamata a fornire in merito alla mancata stabilizzazione del personale Ata.

La motivazione

"Mettiamo al corrente i nostri lettori della Iniziativa spontanea dei precari Assistenti Amministrativi volta a denunciare alla Commissione Europea le condizioni in cui i politici e i sindacati italiani ci hanno abbandonato dopo aver sfruttato il nostro lavoro per tanti anni.
Come sapete la commissione europea aspetta chiarimenti dall’Italia in merito alla procedura di infrazione relativa alla mancata stabilizzazione del personale Ata. Sarebbe opportuno che anche i precari assistenti amministrativi e tecnici mandino i propri chiarimenti. Ognuno di noi può presentare il documento allegato per segnalare la propria esistenza in vita, visto che per l’italia noi siamo già trapassati. non costa nulla e siamo che, se ci sarà una forte adesione, avremo dei risultati."

Scarica il file

DA SPEDIRE TRAMITE MAIL:  [email protected]  e per conoscenza:  [email protected]

OPPURE PER POSTA RACCOMANDATA A

Commissione Europea all’attenzione della Segretaria generale B-1049 Bruxelles BELGIO

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare