Assenze studenti: riepilogo deroghe. Valida visita a familiari in carcere, nota Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nota Miur 30625 del 6 novembre 2019 su assenze scolastiche dei figli delle persone sottoposte a misure di privazione della libertà personale.

La nota Miur  22190 del 29 ottobre 2019 stabilisce che le istituzioni scolastiche, in merito alla validità dell’anno scolastico ai fini della valutazione in sede di scrutinio, possono stabilire una serie di deroghe per assenze documentate e continuative, facendo eccezione alla frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato, a condizione, comunque, che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del consiglio di classe, la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni medesimi.

La stessa nota richiama la circolare ministeriale numero 20 del 4 marzo 2011, che propone a mero titolo indicativo, fatta salva l’autonomia delle singole Istituzioni scolastiche, un elenco di casistiche apprezzabili ai fini della delibera delle deroghe previste:

  • gravi motivi di salute adeguatamente documentati;
  • terapie e/o cure programmate;
  •  donazioni di sangue;
  •  partecipazione ad attività sportive e agonistiche organizzate da federazioni riconosciute dal C.O.N.I.;
  • adesione a confessioni religiose per le quali esistono specifiche intese che considerano il sabato come giorno di riposo.

Oltre a queste, la nota 30625 pone all’attenzione degli interessati la condizione che concerne gli studenti assenti da scuola quando fanno visita ai propri familiari in carcere.

Si potrà inserire tra le possibili deroghe al limite minimo di presenza anche la fattispecie qualificabile come “ricongiungimento temporaneo e
documentato al genitore sottoposto a misure di privazione della libertà personale“.

Compito del Collegio dei docenti sarà integrare la relativa delibera con tale ulteriore casistica, mentre il consiglio di classe dovrà verificare in concreto l’applicabilità o meno della deroga.

nota Miur assenze studenti

Assenze figli detenuti, Miur emana circolare. Azzolina: gesto di civiltà

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione