Assenze, permessi, congedi parentali: i diritti esistenti non si toccano!

WhatsApp
Telegram

Si è svolto stamattina all’ARAN l’incontro con i sindacati per discutere del possibile accordo Quadro su permessi, assenze congedi parentali dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, compresi i dirigenti.

Si è svolto stamattina all’ARAN l’incontro con i sindacati per discutere del possibile accordo Quadro su permessi, assenze congedi parentali dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, compresi i dirigenti.

Un obiettivo ambizioso, che si apre però con una premessa: l’intera operazione non può comportare alcun aggravio di spesa.

In questo primo incontro pertanto i sindacati hanno voluto mettere i puntini sulle i: irricevibile qualsiasi tentativo di limitare e ridurre diritti e prerogative oggi esistenti, a favore di una presunta omogeneizzazione ed armonizzazione della normativa.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 137mila

Al contrario, ci si deve muovere verso un avanzamento della normativa, anche tenuto conto della giurisprudenza (la FLC CGIL fa l’esempio dei della parità di trattamenteo tra contratti a tempo determinato e indeterminato).

Sembra quindi di capire che i sindacati rispediranno al mittente qualsiasi intervento peggiorativo su queste materie, come potrebbe paventarsi per le visite specialistiche.

La FLC CGIL " Insomma, dopo anni di interventi di legge invasivi su norme e diritti regolati per contratto e dopo diversi tentativi di ridurli e di porre vincoli, limitazioni e penalizzazioni (come ad esempio sulla malattia), sarebbe inaccettabile qualsiasi altra riduzione o limitazione per via consensuale e contrattuale. "

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?