Assegno unico per i figli fino a 21 anni, Inps: in 6 mesi erogati 7,26 miliardi. Chi può chiederlo

WhatsApp
Telegram

L’Inps fa sapere che in 6 mesi, per quanto riguarda l’assegno unico per i figli fino a 21 anni di età, è stata erogata per le famiglie una cifra pari a 7,26 miliardi di euro.

L’assegno viene corrisposto dall’Inps a domanda, ricorda l’Ansa, tranne per le famiglie che percepiscono il Reddito di Cittadinanza (RdC), per i quali il pagamento dell’assegno, calcolato sottraendo dall’importo teorico spettante la quota di Reddito di cittadinanza relativa ai figli avviene automaticamente.

Nel complesso, compresi questi figli la spesa è arrivata a 7,6 miliardi. I figli tutelati nel complesso sono 9,2 milioni. La platea stimata inizialmente nella relazione tecnica era di circa 7 milioni di famiglie e 11 milioni di figli per uno stanziamento complessivo di circa 15 miliardi.

I figli beneficiari dei nuclei non percettori di Rdc risultano – spiega l’Inps – sono pari a 8,7 milioni includendo circa 250mila genitori percettori al 50% dell’assegno unico non più appartenenti alla famiglia che riceve il Reddito.

La misura dell’assegno viene determinata sulla base della condizione economica del nucleo familiare, verificata tenendo conto dell’Isee. Se questo è superiore a 40mila euro o non viene presentato si paga l’importo minimo che è pari a 50 euro a figlio.

La misura tiene conto anche del numero dei figli con maggiorazioni a partire dal terzo figlio. Ad agosto l’importo medio risulta pari a 128 euro nel caso di liquidazione relativa ad un solo figlio e cresce all’aumentare del numero di figli, raggiungendo un importo medio di 916 euro per i nuclei con 4 figli e di 1.577 euro per i nuclei con almeno 6 figli.

Se si guarda invece all’Isee sono 3.856.309, il 46%del totale, i figli tutelati in nuclei con Isee inferiore a 15mila euro con un assegno medio di 194 euro a figlio.

Sono 303.706 i figli con famiglie con Isee superiore a 40mila euro e 1.619.938 quelli in nuclei con Isee non presentato che hanno ricevuto l’importo minimo. Sono invece 965.043 i figli delle famiglie che hanno presentato domanda con un’Isee tra 15mila e 20mila euro con un assegno medio di 179 euro a figlio.

L’assegno unico e universale non concorre a formare la base imponibile dell’imposta sul reddito delle persone fisiche. Si può chiedere per i figli fino a 21 anni purché’ frequentino la scuola superiore o un corso di laurea o siano in un percorso di formazione, compresi i tirocini e i contratti di apprendistato.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur