Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno unico per figlio ancora non nato, quando la domanda e con quale ISEE?

WhatsApp
Telegram

Per chi sta per diventare genitore e spetta assegno unico dal settimo mese di gravidanza, quando si presenta domanda? e con quale ISEE?

L’assegno unico è riconosciuto dal settimo mese di gravidanza fino al compimento dei 21 anni dei figli. Ma bisogna fare attenzione perchè la domanda non può essere presentata prima della nascita. Cerchiamo di vederci chiaro rispondendo alla domanda di una nostro lettore che ci scrive:

Buongiorno gentilissimi, vi pongo alcuni quesiti inerenti l’assegno unico figli.Io e la mia compagna  diventeremo genitori  a dicembre 2022, siamo conviventi ma non ancora sposati; quando dobbiamo presentare la domanda per l’assegno unico? Alla domanda quale ISEE presentare?

Assegno unico quando la domanda?

La domanda dovrete presentarla dopo la nascita perché, se anche l’assegno unico è corrisposto dal settimo mese di gravidanza è necessario che il bambino sia inserito nell’ISEE. E per essere presente nell’ISEE deve avere il suo codice fiscale.

Il codice fiscale del bambino, in ogni caso, viene attribuito direttamente dal Comune nel momento in cui si farà la dichiarazione di nascita. Si riceverà, in seguito, direttamente a casa, la tessera sanitaria all’indirizzo di residenza indicato.

Se il codice fiscale non dovesse essere rilasciato dal Comune in fase di registrazione della nascita, in ogni caso, è possibile richiederlo in qualsiasi sportello dell’Agenzia delle Entrate compilando il modello AA4/8.

In ogni caso al momento del primo pagamento l’INPS corrisponderà le mensilità relative anche ai due mesi spettanti prima della nascita a titolo di arretrati. Però per presentare domanda dovrete attendere che il bambino abbia un codice fiscale. E dovrete fare un ISEE in cui sia presente anche lui.

Per quanto riguarda l’ISEE da presentare, anche se non siete sposati convivete e, quindi, fate parte dello stesso nucleo familiare. L’ISEE, quindi, dovrà contenere i dati di entrambi i genitori più quelli del piccolo. I redditi e i patrimoni di entrambi. Vi ricordo, infine che anche se fare ISEE a dicembre, subito dopo la nascita del bambino, a gennaio dovrete rinnovarlo perché l’ISEE del 2022 ha validità fino al 31 dicembre 2022.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur