Assegno unico, novità in arrivo: più soldi alle famiglie e rinnovo in automatico per chi presenta l’indicatore ISEE

WhatsApp
Telegram

Sono previste novità per quanto riguarda l’assegno unico per i figli carico: lo ha annunciato la ministra Roccella pochi giorni fa. Si prevede un aumento dell’importo e un rinnovo automatico dell’iter al cambio di anno. 

L’assegno unico, riferisce la Ministra della Famiglia, andrà riformato nell’ottica di premiare le famiglie più numerose “che in generale – dice – fino a oggi sono state maltrattate dal Fisco“.

Secondo la titolare del ministero della Famiglia, natalità e pari opportunità, è il meccanismo alla base dell’assegno a non funzionare. In altre parole l’Isee, che non avrebbe garantito i nuclei con più figli, si legge su Il Sole 24 Ore.

Un primo passo significativo in questa direzione potrebbe essere la legge di bilancio: secondo fonti di governo potrebbe però essere articolata in più fasi. L’ipotesi nel suo complesso punterebbe a depotenziare l’Isee come parametro per la quantificazione dell’assegno. Al suo posto potrebbe entrare in scena il quoziente familiare: e dunque il rapporto tra reddito e componenti del nucleo.

Allo studio c’è dunque un nuovo sistema che possa portare ad un aumento dell’importo dell’assegno erogato ai nuclei familiari, per effetto della rivalutazione della prestazione al tasso di inflazione.

Ma c’è di più: la maggioranza di Governo si sta confrontando in queste ore proprio sulla manovra e il Ministero della Famiglia ha proposto un pacchetto che prevede, fra le altre misure, cento euro in più al mese nell’assegno unico per i figli che ricevono le famiglie con quattro o più figli.

L’aumento, che va ad incrementare l’attuale maggiorazione forfettaria per le famiglie numerose, scatterà dal 2023.

In generale, la rivalutazione potrebbe essere non inferiore al 9% a gennaio 2023, ovvero se fosse confermato in tal senso potrebbe essere un aumento dell’assegno da 175 euro a 196 euro per le famiglie con ISEE a 15mila euro e  da 50 a 55 euro mensili, per chi ha un ISEE superiore a 40mila euro, secondo i calcoli forniti dal sito QuiFinanza.it.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur