Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno unico: le detrazioni sulle spese sostenute per i figli restano

WhatsApp
Telegram
Spese sanitarie 2019

Con l’assegno unico le detrazioni per le spese sostenute per i figli a carico restano fruibili nella dichiarazione dei redditi dell’anno successivo.

Assegno unico per i figli in vigore da marzo 2022. Addio all’ANF ma anche alle detrazioni figli a carico. Questo radicale cambiamento sta provocando molte incertezza nei lavoratori che non sanno quali benefici saranno ancora a disposizione e quali, invece, saranno assorbiti dalla nuova misura. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buonasera,
Chiedo un vostro parere.

Normalmente il genitore collocatario dei figli percepisce l’assegno familiare nella sua interezza. L’altro genitore, che partecipa alle spese straordinarie (mediche, scolastiche) può recuperare il 50×100 con la dichiarazione dei redditi (se non sbaglio).

Adesso c’è l’assegno unico.
Se i coniugi concordano nel 50×100, non è un problema.

La mia richiesta…
Se uno dei due genitori separati richiede in accordo il 100×100 dell’assegno unico cosa cambia? Nello specifico, il genitore che rinuncia può comunque continuare a chiedere il rimborso delle spese mediche nella dichiarazione dei redditi o perde anche questo?
Le detrazioni che si intendono perse, riguardano solo l’IRPEF sulla busta paga o anche quelle delle spese?

Grazie

Assegno unico e detrazioni

Le detrazioni che vengono assorbite dall’assegno unico sono quelle spettanti sull’IRPEF della busta casa, le cosiddette detrazioni per figli a carico. Di quelle, a partire da marzo 2022, non si potrà più beneficiare fino al compimento dei 21 anni dei figli. Se per quella data, infatti, la prole sarà ancora a carico fiscale dei genitori, si potrà richiedere di nuove di fruire in busta paga delle detrazioni figli a carico.

Restano invece invariate le detrazioni spettanti, in sede di dichiarazione dei redditi, per le spese sostenute per i familiari a carico. E, quindi, se si paga la palestra al figlio, se si pagano medicinali, visite specialistiche, mensa scolastica, tasse universitarie, abbonamento al trasporto pubblico e quant’altro, si avrà diritto, in sede di 730, ad avere la detrazione del 19% di quanto speso e documentato per i familiari a carico, compresi i figli.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur