Assegno unico in ritardo, il Forum delle Associazioni Familiari protestano: “Inps lavori per migliorare la tempistica”

WhatsApp
Telegram

“Alla luce delle numerose segnalazioni di ritardo nei pagamenti dell’assegno unico per il mese di maggio, che ci stanno arrivando dalle famiglie di tutta Italia, chiediamo più rispetto per le famiglie. Se è vero, come ha giustificato l’Inps, che la causa è nei conguagli che stanno rallentando l’accredito delle somme spettanti, perché le verifiche non sono state fatte per tempo?”.

Lo dichiara in una nota Adriano Bordignon, presidente del Forum delle Associazioni Familiari.

“Fermo restando che l’assegno unico dovrebbe essere la misura che riconosce valore e supporto ai figli a prescindere dal reddito – puntualizza Bordignon – è innegabile che per molte famiglie è anche un modo per sostenere il costo del caro vita che interessa anche i beni primari e quelli per la prima infanzia. Pertanto, la puntualità per il versamento dell’assegno unico, come peraltro avviene normalmente per le pensioni, è vitale, in molti casi, per arrivare a fine mese senza avere l’acqua alla gola”.

A tal proposito, “abbiamo più volte segnalato come l’attuale Isee sia un freno notevole all’accesso e uno strumento inappropriato per la determinazione dell’assegno – sottolinea – Troppe le famiglie che non fanno ancora richiesta, troppe quelle che si accontentano della misura minima per non doversi invischiare nella farraginosità dello strumento Isee”.

“Lavoriamo dunque insieme in vista della riforma dell’Isee, e anche per una riforma fiscale che tenga finalmente conto della numerosità dei componenti del nucleo familiare – conclude Bordignon – non solo per ridare potere di acquisto alle famiglie, ma anche per mettere le famiglie italiane nella condizione di essere motore per tutto il Paese”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri