Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno unico, in arrivo aumenti e novità nell’ISEE e limiti di reddito

WhatsApp
Telegram

Dal 1 gennaio anche l’assegno unico si adegua al costo della vita e sono previsti lievi aumenti di importo e dei limiti di reddito.

L’aumento del costo della vita legato alla crescita dell’inflazione determina delle novità anche per l’assegno unico per i figli. La prima novità è legata alla domanda: per chi ha già percepito nel 2022 l’assegno per i figli, non sarà necessario presentare nuova domanda. L’INPS, infatti, riconoscerà in automatico il beneficio ma solo per quei nuclei familiari di cui conosce la situazione reddituale, ovvero per coloro che hanno rinnovato l’ISEE (che ricordiamo a gennaio 2023 deve essere rinnovato).

In assenza di cambiamenti, quindi, non va presentata nuova domanda.

L’aumento dell’assegno unico

Così come tutte le altre prestazioni erogate dell’INPS anche l’assegno unico è rivalutato annualmente  in base al costo della vita. E proprio a gennaio 2023 assisteremo al primo allineamento della misura all’inflazione, che ricordiamo essere salita di circa l’8% nel corso del 2022, in base a stime preliminari. Per i dati ufficiali sarà necessario attendere la comunicazione dell’ISTAT.

Oltre all’importo dell’assegno saranno rialzati anche i limiti reddituali. Per l’importo pieno del beneficio non sarà più necessario un valore ISEE di 15.000 euro, ma tale valore sarà alzato a 16.200 euro. Cambia anche l’ISEE limite per avere diritto ad un importo superiore a 50 euro, oggi fissato a 40.000 euro. Passerebbe, dal 1 gennaio a 43.200 euro. E l’importo mensile per coloro che non presentano ISEE dovrebbe aumentare da 50 a 54 euro.

Secondo le stime, poi, anche l’importo base dovrebbe salire dagli attuali 175 euro mensili a 189 euro per ogni figli. Escluse le eventuali maggiorazioni.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur