Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno unico e detrazioni figli a carico con età superiore ai 21 anni: rimangono?

WhatsApp
Telegram

L’assegno unico non pregiudica il diritto alle detrazioni figli a carico per figli con età maggiore ai 21 anni.

La preoccupazione di molti genitori, in questo momento, è che con l’introduzione dell’assegno unico possano venire meno le detrazioni per i figli con età maggiore di 21 anni che attualmente percepiscono. L’assegno unico, infatti, va ad assorbire anche le detrazioni per i figli a carico e proprio per questo avrà un importo che in alcuni casi è molto più alto di quello degli attuali ANF.

In ogni caso le detrazioni figli a carico non vengono assorbite del tutto dalla nuova misura poichè restano in vigore anche dopo marzo 2022 per tutti i figli che rimangono al di fuori della fruizione dell’assegno unico. Chi, quindi, attualmente percepisce le detrazioni per figli a carico con età superiore ai 21 anni, per i quali l’assegno unico non spetta, continueranno a fruirne anche dopo marzo 2022.

Le detrazioni per i familiari a carico, di fatto, non sono abolite del tutto ma solo per i figli a carico con età compresa tra 0 e 21 anni e solo qualora rientrino nella platea dei beneficiari dell’assegno unico.

Da tenere presente, però, che le detrazioni maggiorate per i figli invalidi spariranno anche al di sopra dei 21 anni poichè per i genitori di figli con invalidità l’erogazione dell’assegno unico è previsto anche dopo il compimento dei 21 anni.

Abrogate, invece, le detrazioni  ulteriori riconosciute alle famiglie numerose e questo a prescindere dalla titolarità o meno dell’assegno unico per i figli. A venire meno, quindi, è il bonus di 1200 euro riconosciuto alle famiglie che hanno almeno 4 figli a carico.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti