Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno unico con sentenza di divorzio che stanzia gli ANF ad un solo genitore: a chi spetta?

WhatsApp
Telegram

Come comportarsi se la sentenza di divorzio stabiliva la fruizione esclusiva degli ANF nella domanda di Assegno Unico?

Anche se inizialmente le indicazioni dell’INPS facevano supporre una mancanza di continuità con il diritto all’ANF per quel che riguarda i genitori separati e divorziati, con il messaggio 1714 del 20-04-2022, l’istituto fornisce importanti chiarimenti al riguardo. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buonasera sono una madre separata con due figli minori. Sulla sentenza di separazione è precisato che mio ex marito mi lascia gli assegni al nucleo familiare  al 100% ed infatti così andava la questione. Adesso  l’assegno unico spetta a me al 100%, è la stessa cosa? Il mio ex adesso vorrebbe il 50% che gli spetterebbe.
Grazie 

Assegno unico genitori separati e divorziati

La regola generale vuole che l’assegno unico sia erogato in egual misura ad entrambi i genitori. Anche se sono separati o divorziati in presenza di affidamento condiviso della prole. Ma nel messaggio in questione l’INPS sottolinea che “L’assegno viene altresì sempre erogato a un solo genitore se il giudice, nel provvedimento che disciplina la separazione di fatto, legale o il divorzio dei genitori, ha disposto che dei contributi pubblici usufruisca uno solo dei genitori.”

In fase di prima presentazione della domanda o di prima modifica di una già presentata in cui si richiede il 100% dell’importo, al genitore richiedente non sarà necessario allegare alcuna documentazione che attesti il suo diritto alla piena fruizione del beneficio. Ma in un secondo momento l’INPS potrebbe richiedere la sentenza di separazione o divorzio o l’accordo scritto tra le parti.

Se la sentenza del giudice, quindi, stabilisce che sia lei a fruire degli ANF, anche l’assegno unico le spetta in misura piena così come evidenziato dall’INPS con il messaggio di fine aprile. Se il suo ex, quindi, dovesse chiedere il suo 50% potrà nuovamente modificare la domanda stanziando il 100% a se stessa.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio