Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno nucleo familiare genitori non sposati: cosa succede se viene meno la convivenza?

Stampa
Assegni familiari il 70%

Come procedere se dopo un cambio di residenza il figlio non convive più con il padre, non coniugato con la mamma, per avere gli assegni al nucleo familiare?

Buonasera, volevo chiedervi gentilmente una consulenza in base alla mia situazione familiare.

Nel 2018 la mia compagnia con mio figlio si sono trasferiti in un altro paese per poter intervenire precocemente sulle problematiche di nostro figlio. Io invece sono rimasto nel mio paese d’origine dove lavoro.

Pur avendo domicilio e residenze differenti, posso richiedere gli ANF, che ho preso regolarmente fino al 2017. Il figlio è totalmente a mio carico (nato nel 2014).

In caso affermativo cosa occorre fare e che documentazione è necessaria per ottenerli.

Nel ringraziarvi per una vostra cortese risposta vi porgo cordiali saluti.

Assegni nucleo familiare genitori non sposati

Come abbiamo già scritto in diversi articoli precedenti, gli assegni al nucleo familiare in caso di genitori non sposati e non conviventi spettano solo e soltanto al genitori che ha la residenza con i figli, indipendentemente dal carico Irpef.

Ha potuto percepire gli ANF per il suo bambino fino al 2017 perchè conviveva con il bimbo e sua madre, mentre adesso, essendo venuto a mancare il requisito della convivenza, è necessario che a richiedere gli assegni sia la mamma del bambino.

Se la mamma non è titolare di una posizione che le permetta di richiedere gli assegni al nucleo familiare può richiederli servendosi della sua posizione di lavoro dipendente: sarebbe il suo datore di lavoro ad erogare gli ANF direttamente alla mamma.

Si deve procedere in questo modo: presentare domanda di autorizzazione di inclusione del bambino, nel nucleo familiare della mamma. Una volta ottenuta l’autorizzazione poi, dovrete presentare domanda di assegni vera e propria. Dovrà presentarla lei, in quanto dipendente, allegando alla richiesta il modulo ANF/FN (figli naturali) compilato dalla mamma con la dichiarazione dei redditi percepiti. Lei nella domanda, invece, non deve inserire i suoi redditi perchè l’importo dell’assegno verrà calcolato sui redditi del nucleo familiare della mamma.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur